Aveva falso ordigno barricato in scuola

Umbria
perugia

Si è consegnato a procuratore Spoleto dopo aver tolto 'cintura'

Si è consegnato al procuratore di Spoleto Alessandro Cannevale intervenuto sul posto l'uomo che si era barricato in una scuola comprensiva del folignate. Al magistrato ha spontaneamente dato una cintura con dei fili e una scheda elettrica con la quale aveva minacciato di farsi esplodere, spiegando che era un falso ordigno. Ha anche motivato il suo gesto con quelle che a suo dire erano difficoltà nel vedere regolarmente la figlia dopo essersi separato.
    L'uomo, un italiano, si trovava in un'aula dove in precedenza si era barricato con la bambina. Appena scattato l'allarme gli alunni erano stati fatti evacuare e poco dopo l'uomo ha fatto usciere anche la figlia.
    Sono quindi intervenuti personale del commissariato di polizia di Foligno, equipaggi delle altre forze dell'ordine e i vigili del fuoco. E' giunto anche il procuratore Cannevale che entrato nella scuola cominciando a parlare con l'uomo. Poco dopo questo gli ha consegnato la cintura e con lui è uscito dall'istituto.
   

L'uomo è stato quindi indagato in stato di libertà. A suo carico la procura di Spoleto che coordina le indagini della polizia ha ipotizzato i reati di interruzione di pubblico servizio, sequestro di persona e procurato allarme.

Perugia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.