Bassetti, non chiudiamoci nei sepolcri

Umbria
8337fbe40e5d6ae1a55f19f35180b6ec

Veglia di preghiera con i giovani nella cattedrale di Perugia

"L'uomo, abbagliato da luci che hanno il colore delle tenebre e spinto dalle forze del male, si chiude in se stesso, nel proprio sepolcro. Tutti noi abbiamo, infatti, qualche sepolcro, spesso nascosto, che si manifesta proprio dentro di noi sotto forma di egoismo": è uno dei passaggi della riflessione del cardinale Gualtiero Bassetti, offerta ai numerosi giovani della Chiesa di Perugia-Città della Pieve nella cattedrale di San Lorenzo nella serata del 26 marzo per prendere parte alla Veglia diocesana di preghiera quaresimale dedicata a "I volti dell'amore" (la Carità).
    La Pasqua - ha ricordato fra l'altro, il cardinale - "è trionfo della vita, del bene sul male". "Voi credete in questo successo - ha aggiunto -? O vi siete rassegnati, tanto non c'è più nulla da fare? Sono un pover uomo, ma ho sempre creduto in questa vittoria del bene e non smetterò mai di darne testimonianza". Nel corso della Veglia i ragazzi hanno ripercorso le quattordici stazioni della Via crucis.
   

Perugia: I più letti