Catania, vendeva droga in sala scommesse chiusa per Covid: arrestato

Sicilia

Gli agenti di polizia sono riusciti con uno stratagemma a entrare dal retrobottega e hanno trovato nascoste in diversi punti del locale 180 dosi di marijuana per un peso di circa 150 grammi. In un vano adibito a bagno sono stati trovati un bilancino di precisione e circa 2.800 euro in banconote di piccolo taglio

Un ragazzo di 26 anni, M.M.L., è stato arrestato a Catania con l'accusa di aver usato una sala scommesse del quartiere San Cristoforo di Catania, chiusa in osservanza delle disposizioni anti Covid-19, come centrale per lo spaccio di droga. 

L'operazione

Gli agenti di polizia sono riusciti con uno stratagemma a entrare dal retrobottega e hanno trovato nascoste in diversi punti del locale 180 dosi di marijuana per un peso di circa 150 grammi. In un vano adibito a bagno sono stati trovati un bilancino di precisione e circa 2.800 euro in banconote di piccolo taglio. Il giovane, già coinvolto nell'operazione "Piazza Pulita" che ha sgominato la piazza di spaccio del 'Tondicello della Playa', è stato rinchiuso nelle camere di sicurezza della Questura in attesa del processo per direttissima.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24