Siracusa, gara ai videogiochi finisce in rissa in strada: una denuncia

Sicilia

Rissa in piazza tra ragazzini per dimostrare chi fosse il più bravo a giocare a un videogame 'sparatutto'. Uno di loro è stato denunciato

Rissa in piazza tra ragazzini per dimostrare chi fosse il più bravo a giocare a un videogame 'sparatutto': è successo nel Siracusano. Uno di loro è stato denunciato dai carabinieri alla Procura per i minorenni di Catania per porto ingiustificato di arma da punta e taglio e lesioni personali.

La vicenda

Al termine di una gara ai videogiochi, vincitore e vinto hanno iniziato a inviarsi sui social network messaggi offensivi, provocandosi a vicenda. Poi hanno deciso di risolvere la questione affrontandosi 'nella realtà', nella piazza di un piccolo paese del Siracusano, spalleggiati dai rispettivi amici. A un certo punto il fratello minorenne del giocatore 'sconfitto', apostrofato ripetutamente come 'scarso' dal vincitore, ha estratto un coltello da cucina che aveva in tasca e ha colpito il rivale, anche lui minorenne. Il ragazzino ha riportato ferite da taglio in sede laterocervicale sinistra e al cuoio capelluto, fortunatamente senza gravi conseguenze. L'aggressore è stato denunciato dai carabinieri.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24