Capo d'Orlando, uomo picchia l'ex compagna: arrestato

Sicilia

La vittima era stata costretta a subire vessazioni psico-fisiche anche in presenza della figlia minore, che le avevano procurato uno stato di sottomissione e paura tale da costringerla a subire ogni violenza senza reagire

Un uomo di 32 anni è stato arrestato dalla polizia a Capo d'Orlando, nel Messinese, perché ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia ai danni della convivente.

I fatti

Sottoposto alla misura dell'allontanamento dalla casa familiare, l'uomo ha più volte violato le prescrizioni impostegli, avvicinandosi all'ex compagna nel tentativo di convincerla a riconciliarsi. La vittima era stata costretta a subire vessazioni psico-fisiche anche in presenza della figlia minore, che le avevano procurato uno stato di sottomissione e paura tale da costringerla a subire ogni violenza senza reagire. 

I maltrattamenti

A causa di un'esasperata gelosia dell'uomo, la donna è stata ripetutamente picchiata e minacciata di morte. In un'occasione, a seguito di un litigio, l'uomo le aveva causato una bruciatura al polso utilizzando la griglia incandescente del barbecue.

I più letti