Ha reddito cittadinanza ma gestisce sala scommesse abusiva: denunciato nel Catanese

Sicilia

L’uomo, 47 anni, è stato sanzionato per oltre 130 mila euro mentre il locale è stato sequestrato

Aveva il reddito di cittadinanza ma, in realtà, gestiva una sala scommesse abusiva. Per questo un uomo di 47 anni è stato denunciato dai carabinieri a Biancavilla, nel Catanese, e sanzionato per oltre 130 mila euro. Le accuse a suo carico sono di truffa aggravata, esercizio di gioco d'azzardo, esercizio abusivo di attività di gioco e scommesse, assenza di licenza di pubblica sicurezza, inosservanza ed omessa esposizione della tabella dei giochi proibiti, e truffa aggravata nel conseguimento di erogazioni pubbliche.

Il blitz

L’uomo è stato sorpreso dai carabinieri, insieme con Guardia di Finanza e personale dell'Agenzia delle Dogane e Monopoli, mentre svolgeva l’attività illecita in un locale in via Filangeri dove era stata allestita la sala scommesse. Il locale è stato sequestrato, così come sei computer, cinque totem, 816 euro, tavoli da gioco con fiches e carte, stampanti, quaderni sui quali erano stati annotati i nomi degli scommettitori con le puntate e le relative vincite e quote di gioco ed un computer dal quale ci si collegava a siti internet stranieri di giochi on line.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.