Catania, nasconde armi e droga in bungalow: arrestato socio di un lido della Plaia

Sicilia

Scoperti dalla guardia di finanza una carabina, una pistola con matricola parzialmente abrasa, cartucce, un coltello a scatto, un giubbotto antiproiettile, due machete, uno sfollagente in legno, due taser, un metal detector e un tirapugni 

Aveva nascosto armi, soldi falsi e droga in alcuni bungalow dello stabilimento balneare Le Capannine, di cui è socio, situato sul lungomare Plaia di Catania. L’uomo, S. R. 36 anni, è stato arrestato dai militari della guardia di finanza con le accuse di detenzione illegale di armi e munizioni, spaccio di stupefacenti e falsificazione monetaria.

Le armi

Dentro le capanne nelle disponibilità del 36enne, i militari hanno trovato: una carabina calibro 5,5 millimetri modificata, una pistola con matricola parzialmente abrasa e caricatore con 10 cartucce 9x21, altre 37 cartucce, due caricatori vuoti, 11 bossoli, un coltello a scatto, un giubbotto antiproiettile, due machete, uno sfollagente in legno, due taser, un metal detector e un tirapugni. Inoltre, sono stati rinvenuti diversi bilancini di precisione e piccole quantità di marijuana e hashish, 3mila euro in contanti e due banconote false. Il tutto è stato sequestrato e il 36enne è stato portato in carcere.  

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.