Catania, picchia la moglie con calci e pugni: arrestato

Sicilia
Foto di archivio (ANSA)

La donna ha più volte denunciato le violenze subite, ma ha poi ritirato le querele. Le indagini dei carabinieri coordinate dalla Procura hanno permesso di arrivare lo stesso alla decisione del Gip di arrestare l'uomo

Arrestato a Catania un uomo di 36 anni, accusato di maltrattamenti contro familiari e lesioni personali aggravate ai danni della moglie di 31 anni. Nei suoi confronti il Gip, su richiesta dei magistrati qualificati sui reati che riguardano la violenza di genere della Procura distrettuale, ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Le botte e le minacce

Secondo le accuse, l'uomo avrebbe più volte picchiato la moglie con calci e pugni, colpendola anche con un bastone e con il manico di un coltello. Le avrebbe anche stretto un foulard attorno al collo, oltre a minacciarla. "Te la farò pagare e nostro figlio lo terrò con me", avrebbe affermato davanti al loro figlio di due anni.

Le querele poi ritirate

La donna ha più volte denunciato le violenze subite, ma ha poi ritirato le querele. Le indagini dei carabinieri coordinate dalla Procura hanno permesso di arrivare lo stesso alla decisione del Gip di arrestare l'uomo.

I più letti