Maltempo Sicilia, Eolie isolate. Scuole chiuse domani a Siracusa

Sicilia
Foto di archivio

Ieri sera una violenta mareggiata ha colpito la frazione di Canneto a Lipari: le strade sono state allagate e alcune abitazioni danneggiate dalla furia delle onde 

I collegamenti con le isole Eolie, dove ieri ha anche nevicato, sono interrotti per il secondo giorno consecutivo a causa delle avverse condizioni meteo e del vento forte che da ieri sta spazzando la Sicilia e il resto del Centro-Sud (LE FOTO). Ieri sera una violenta mareggiata ha colpito in particolare la frazione di Canneto a Lipari: le strade sono state allagate e alcune abitazioni sono state danneggiate dalla furia delle onde. I vigili del fuoco e i volontari della Protezione civile sono dovuti intervenire anche con le ruspe per ripulire tutto il lungomare da terriccio e sabbia. Anche ad Acquacalda la violenza del mare ha raggiunto l'abitato di San Gaetano (IL PUNTO SUL MALTEMPO).

A Gela le navi in tranisto chiedono di sostare in rada

Per sottrarsi ai forti venti che soffiano sul Mediterraneo e hanno reso il mare molto mosso, una decina di navi in transito ha chiesto alla sala operativa della Capitaneria di porto di Gela di potersi avvicinare alla costa per gettare l'ancora e sostare in rada. A ciascuna imbarcazione è stato assegnato un 'punto di fonda' sicuro nel golfo gelese. I natanti attraccati al porto rifugio e al pontile del porto isola hanno intanto rafforzato gli ormeggi.

Scuole chiuse domani a Siracusa

Il maltempo non ha risparmiato neanche Siracusa, dove anche oggi sono previste cattive condizioni meteo, tanto che il Servizio della Protezione Civile ha invitato i cittadini a evitare gli spostamenti. Domani a causa del forte vento le scuole di ogni ordine e grado domani rimarranno chiuse, in via precauzionale, per consentire un controllo di sicurezza degli spazi scolastici da parte dei tecnici comunali. Le intense raffiche di vento delle ultime ore hanno danneggiato anche i pannelli della pensilina dello stadio, pertanto per motivi di sicurezza la partita in calendario oggi è stata rinviata.

I danni e gli interventi per il maltempo nel Siracusano

Tetti scoperchiati, alberi abbattuti, tabelloni pubblicitari caduti per terra e sulle auto in sosta e spazzatura sparsa per le strade hanno richiesto l'intervento dei vigili del fuoco che hanno operato tutta la notte a Siracusa e in provincia. Pali dell'Enel abbattuti hanno lasciato senza energia elettrica alcune zone. Al pronto soccorso dell'ospedale "Umberto I" il vento ha sradicato il tetto di protezione utilizzato dalle ambulanze e strappato nella frazione di Belvedere il telone di copertura del pallone tensostatico. Nella zona sud della provincia, allagata la Balata di Marzamemi (Pachino), con raffiche di grecale che sfioravano i 47 km orari. Danni alle coltivazioni, ma per la verifica concreta occorrerà attendere che la situazione torni alla normalità. Da ieri i carabinieri hanno dovuto effettuare diversi interventi per soccorrere alcuni automobilisti in difficoltà, bloccati dalla neve caduta nelle zone montane del Siracusano. Alcune pattuglie sono intervenute sulla strada provinciale 25, tra Melilli, Villasmundo e Sortino, dove il transito è stato consentito solo con catene a bordo. Sulla provinciale 9 Sortino-Carlentini un pulmino per trasporto disabili è rimasto in panne. I carabinieri hanno atteso l'arrivo dei familiari che li hanno prelevati e portati a casa.

I più letti