Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Marsala, sequestrato impianto di trattamento rifiuti: due indagati

i titoli di sky tg24 delle 17 del 25/01

2' di lettura

Le indagini, avviate dal Noe nel mese di giugno 2018, sono scaturite da un controllo riguardante l’efficienza dell’impianto e gli eventuali suoi effetti negativi sull’ambiente

I carabinieri del Noe (Nucleo Operativo Ecologico) di Palermo, hanno sequestrato un impianto di trattamento di rifiuti specializzato nella produzione di compost. Le indagini, avviate dal Noe nel mese di giugno 2018, sono scaturite da un controllo riguardante l’efficienza del processo di trattamento dei rifiuti conferiti presso l’impianto, la cui lavorazione avrebbe dovuto consentire la produzione di compost ed ammendante, un tipo di fertilizzante che migliora le caratteristiche fisiche del suolo.

Le indagini

A seguito delle indagini i militari hanno accertato che il processo di lavorazione e di trattamento dei rifiuti era pressoché nullo, in quanto le operazioni eseguite non davano luogo alla produzione di alcuna tipologia di compost o di ammendante. Inoltre, tutte le aree dell’impianto erano piene di rifiuti, cosa che impediva qualsiasi modalità di trattamento e causava evidenti versamenti di percolato verso l’esterno dell’impianto. Tali fluidi raggiungevano il suolo ed il sottosuolo.

I reati

Ai due indagati sono stati contestati i reati che riguardano l’attività di gestione di rifiuti speciali, pericolosi e non, in assenza di autorizzazione, l’effettuazione di operazioni di gestione di rifiuti con compromissione significativa del suolo, del sottosuolo e della falda acquifera, e l’illecita gestione di rifiuti speciali con riferimento alla produzione di gas e vapori nauseabondi atti a molestare le persone.
 

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"