Palermo, immobile confiscato alla mafia occupato abusivamente

Sicilia
Foto di Archivio (ANSA)

All'interno dell'immobile è stato trovato un magazzino per prodotti ortofrutticoli arredato di tutto punto con tanta merce e numerose cassette pronte all'utilizzo, in parte collocate in una moderna cella frigorifera in funzione

A Carini, in provincia di Palermo, la polizia municipale e i finanzieri hanno sgomberato in Via Ciachea un immobile confiscato ad Angelo Antonino Pipitone, boss di Carini e assegnato al Comune per essere destinato a finalità sociali. All'interno dell'immobile è stato trovato un magazzino per prodotti ortofrutticoli arredato di tutto punto con tanta merce e numerose cassette pronte all'utilizzo, in parte collocate in una moderna cella frigorifera in funzione.

All'interno dell'immobile

Inoltre,  all'interno dell'immobile erano presenti anche due ciclomotori, quattro gruppi di continuità, carrelli, pannelli stand in alluminio e ombrelloni. In questi anni nel magazzino confiscato sono stati eseguiti lavori di consolidamento. Grazie ai tecnici dell'Enel è stato scoperto un allaccio abusivo. Tutto il materiale è sequestrato in attesa delle decisioni dell'autorità giudiziaria. Il bene è stato affidato in custodia all'amministrazione comunale.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24