Siracusa, entra in ospedale con pistola e coltelli: arrestato

Foto di archivio (ANSA)
1' di lettura

Nello zainetto dell'uomo gli agenti hanno trovato una pistola calibro 7,65 con un caricatore di 7 cartucce, un pugnale e un coltello a scatto 

Un 63enne di Siracusa è stato arrestato dagli agenti del posto di polizia dell'ospedale Umberto I per porto illegale di armi. L'uomo è entrato in ospedale portando con sé due coltelli e una pistola. I poliziotti lo hanno notato nel reparto di chirurgia e nefrologia, quando si sono avvicinati per un controllo il 63enne ha tentato la fuga, ma dopo un breve inseguimento è stato bloccato al piano terra del nosocomio. Nello zainetto gli agenti hanno trovato una pistola calibro 7,65 con un caricatore di 7 cartucce, un pugnale con lama di 20 centimetri e un coltello a scatto con una lama di 10 centimetri. Nella successiva perquisizione domiciliare la polizia ha trovato altre armi bianche, ed un fucile ad aria compressa. Le armi da fuoco erano tutte di proprietà del suocero dell'uomo che è stato denunciato per omessa custodia. Non sono chiari i motivi per cui il 63enne avesse con sé quelle armi dentro l'ospedale. 

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"