Palpeggia e tenta rapina a Catania, preso da vittima e passanti

Sicilia
Foto di Archivio (ANSA)
catania_municipio_ansa

Il tunisino di 23 anni, Malek Kacem, ha regolare permesso di soggiorno perché entrato in Italia nel 2010 quando era ancora minorenne 

A Catania la polizia ha arrestato un tunisino di 23 anni, Malek Kacem, dopo aver palpeggiato per strada una ragazza, che ha anche preso a calci e pugni per rapinarle la borsa che portava a tracolla. L’uomo è stato bloccato da alcuni passanti, attirate dalle urla della vittima. Il fatto è accaduto domenica 7 ottobre, ma la notizia è soltanto di oggi, intorno alle 6.40 nei pressi della Stazione Ferroviaria Centrale.

In possesso di un regolare permesso di soggiorno, perché entrato in Italia dal 2010 quando era ancora minorenne, l’extracomunitario è accusato di violenza sessuale e tentativo di rapina. “Un vivo plauso ai cittadini, che con sprezzo del pericolo e senza esitare si sono posti all’inseguimento dell’aggressore consegnandolo all’autorità preposta per il decorso della legge. Gli stessi hanno dimostrato profonda fiducia nelle istituzioni, un senso civico esemplare e un rispetto e considerazione delle donne encomiabile che deve essere esempio per tutti”, la nota della polizia.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24