Maltempo in Campania, stop ai collegamenti con Capri

Campania

A causa del mare agitato sono state sospese le corse dei mezzi veloci, attive nei giorni festivi e diverse da quelle delle navi traghetto, da Pozzuoli e da Napoli per le isole di Ischia e Procida

A causa del maltempo tutte le corse dell'intera giornata e dopo la prima partenza delle ore 6.40 da Capri e da Napoli alle 9 sono state tutte sospese. In questo weekend a mantenere i collegamenti tra Capri e la terraferma, per sole poche corse, è stata la nave lenta della Caremar "Driade". Il primo collegamento dall'isola ha consentito il cambio del personale sanitario all'ospedale Capilupi e la turnazione della squadra dei vigili del fuoco.

Sospese le corse dei mezzi veloci per Ischia e Procida

Collegamenti marittimi ostacolati dal maltempo anche per le isole di Ischia e Procida. Il mare agitato a causa dei venti da sud/sud ovest con punte di 40 nodi all'ora, hanno portato allo sospensione delle corse dei mezzi veloci attive nei giorni festivi e diverse da quelle delle navi traghetto, sia per Pozzuoli che per Napoli. Per la serata, considerate le previsioni meteo ancora negative, difficile ipotizzare il ritorno alla completa regolarità del servizio delle compagnie di navigazione.

Franata una strada nel Salernitano

Una strada comunale montana che collega i comuni di San Pietro al Tanagro e San Rufo, in provincia di Salerno, è stata chiusa per una frana. L'arteria, denominata via Montagna, è stata invasa da detriti, terreno ed alcuni grossi tronchi. Si teme anche un cedimento strutturale della carreggiata danneggiata in seguito alle abbondanti piogge che dalla notte scorsa stanno interessando il territorio. La strada è utilizzata di sovente dagli automobilisti quale percorso alternativo alle vie principali.

Esonda torrente in Irpinia, salvate 3 famiglie

La Protezione civile della Regione Campania è al lavoro nel comune di Cervinara (Avellino), dove il maltempo ha determinato l'esondazione del torrente Cardito a valle del centro abitato. Quindici volontari della Protezione civile della Regione Campania sono intervenuti con mezzi speciali per consentire l'evacuazione di tre famiglie rimaste intrappolate a causa del maltempo. I cittadini sono stati trasportati con una pala meccanica di un mezzo che era sul posto. Sono in corso sopralluoghi di squadre del Genio Civile per verificare lo stato della situazione.

Lunedì chiusi parchi e cimiteri a Napoli

Anche domani resteranno chiusi a Napoli parchi e cimiteri. Lo ha deciso il Comune sulla base dell'avviso di allerta meteo emesso dalla Protezione civile regionale valido dalle 6 alle 18 di domani per 'venti forti, con possibili raffiche. Mare agitato, con possibili mareggiate lungo le coste esposte.

L'allerta meteo

Intanto una nuova allerta meteo per vento forte e mare agitato con mareggiate, valida dalle 6 alle 18 di domani, è stata emanata dalla Protezione civile della Regione Campania. Inoltre, ricorda una nota della Protezione Civile, è in atto sull'intero territorio regionale una allerta meteo con criticità idrogeologica di livello Giallo valevole fino alle 23.59 di questa sera. Proseguiranno, infatti, per tutta la giornata precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio e temporale; sono previsti venti forti con possibili raffiche, temporaneamente anche molto forti e mare agitato o molto agitato con possibili mareggiate lungo le coste esposte ai venti su tutto il litorale. Il livello di allerta per il dissesto idrogeologico, derivante da piogge e temporali, per domani è verde, rileva la nota. 

Tregua maltempo in Irpinia

Il maltempo ha concesso una tregua a Cervinara (in provincia di Avellino) dove nella tarda mattinata sono state evacuate a scopo precauzionale tre famiglie a causa dell'esondazione del torrente Cardito, a valle del centro abitato. Da un'ora si sono fermate le abbondanti precipitazioni temporalesche ma prosegue il lavoro della Protezione Civile, del Genio Civile e del nucleo comunale della Protezione Civile per monitorare il divenire della situazione. In particolare è stato disposto il monitoraggio per l'intera notte del fiume Isclero e dei torrenti San Gennaro e Conca. Le tre famiglie evacuate sono ospitate presso la sede comunale della Protezione Civile. Non si esclude il loro ritorno nelle rispettive abitazione nelle prossime ore.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.