Napoli, costringe 12enne a trasportare una molotov: arrestato

Campania

Secondo quanto ricostruito, un imprenditore di Vico Equense avrebbe costretto il ragazzino a trasportare la bomba incendiaria poi utilizzata per dare fuoco ad un'auto. Il giovane sarebbe anche stato obbligato a collocare una testa di maiale davanti ad un cantiere

Avrebbe indotto un ragazzo di 12 anni prima a trasportare una bomba molotov, con la quale è stata incendiata una autovettura, e poi collocare una testa di maiale davanti ad un cantiere per minacciare un imprenditore edile. Con queste accuse i carabinieri di Sorrento hanno notificato ad un imprenditore di Vico Equense (Napoli), già detenuto a Poggioreale per un'altra vicenda, un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. Il ragazzo avrebbe subito minacce dallo stesso imprenditore. Le indagini hanno avuto inizio nell'ottobre dello scorso anno quando a Vico Equense, un centro della penisola sorrentina, si è verificato l'incendio della vettura del titolare di una officina meccanica e poi è stata trovata una testa di maiale tagliata dinanzi ad un cantiere. I carabinieri hanno quindi passato al setaccio le immagini di alcuni impianti di videosorveglianza identificando il ragazzo e ricostruendo quanto accaduto.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.