Torre Annunziata, certificati medici a 2 donne per eludere domiciliari

Campania
©Ansa

Secondo quanto emerso dai controlli, le indagate si sono avvalse dell'operato del ginecologo e di una sua segretaria, le cui responsabilità sono attualmente al vaglio degli inquirenti

Grazie alla compiacenza di un ginecologo, due donne sottoposte agli arresti domiciliari riuscivano a violare gli obblighi loro imposti. Una stratagemma scoperto dai carabinieri a Torre Annunziata, nel Napoletano.

L'ordinanza

I militari hanno dato esecuzione a un'ordinanza di aggravamento di misura cautelare nei confronti delle due donne di 38 e 23 anni. I carabinieri hanno appurato che le due ottenevano permessi per uscire dalle rispettive abitazioni dove erano recluse grazie a specifici certificati attestanti la necessità di svolgere visite mediche specialistiche, in realtà poi - stando ai riscontri delle forze dell'ordine - mai effettuate.

Le indagini

Secondo quanto emerso dai controlli, le indagate si sono avvalse dell'operato del ginecologo e di una sua segretaria, le cui responsabilità sono attualmente al vaglio degli inquirenti. Per una delle donne è stata quindi disposta la sostituzione della misura cautelare degli arresti domiciliari con quella della custodia in carcere, mentre all'altra è stato revocato ogni permesso per allontanarsi dall'abitazione e disposto anche l'uso del braccialetto elettronico. 

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.