Coronavirus: 2.677 casi in Campania, 1.428 a Napoli

Campania

Nel capoluogo, questa mattina folla in alcuni rioni popolari mentre la curia potrebbe annullare la processione di San Gennaro del 2 maggio

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania 

Resta la provincia di Napoli l'area, al momento, più colpita dal coronavirus in Campania. Stando ai dati comunicati dall'Unità di crisi, su 2.677 positivi totali, 1.428 si trovano nell'area del capoluogo.
Intanto, il Comune partenopeo attende l'arrivo di 20mila mascherine, donate dalla città cinese di Chengdu. I dispositivi saranno destinati a tutti coloro impegnati in prima linea contro l'epidemia. In città, però, si registrano nuovi casi di inosservanza delle restrizioni: questa mattina nel Borgo Sant'Antonio Abate e nel rione Sanità diverse persone sono scese in strada per recarsi a fare la spesa nei mercatini, creando assembramenti e senza mantenere le distanze di sicurezza. Si va, invece, verso l'annullamento della processione di San Gennaro in programma il 2 maggio.
A Ercolano, ieri si sono registrati otto casi positivi al Coronavirus e sei di questi sono nella casa di riposo di via Alessandro Rossi: cinque ospiti e un operatore. Lo comunica il sindaco, Ciro Buonajuto, in un video sulla pagina Facebook. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI)

19:52 - Comuni ischitani avviano test rapidi

I sindaci di Ischia, Forio, Serrara Fontana e Barano hanno deliberato l'acquisto di 5000 kit per la diagnosi rapida del coronavirus, seguendo l'esempio di Casamicciola, che la prossima settimana darà il via allo screening veloce sui soggetti a rischio contagio. I sindaci dei quattro comuni isolani si avvarranno della consulenza dell'Ordine dei Medici di Napoli per definire le modalità di effettuazione della campagna di test, che vuole essere di supporto e complemento alla attività della Asl e sono pronti all'acquisizione di ulteriori kit o attrezzature se necessario. I test rapidi saranno effettuati sul personale del servizio sanitario, sulle forze dell'ordine ma pure su quanti sono ancora in attesa del tamponi richiesti attraverso il 118.

19:30 - Sindaco chiedere rispetto distanza: aggredito nel Casertano

Ha chiesto ad alcuni cittadini in fila all'esterno di una banca di rispettare le reciproche distanze di sicurezza, ma è stato aggredito da una delle persone, che poi si è dileguata. È accaduto al sindaco di Aversa (Caserta) Alfonso Golia, che dopo quanto accaduto è tornato a scrivere al governatore De Luca, chiedendo per la seconda volta l'invio dell'Esercito ad Aversa "per fronteggiare l'aumento di persone in strada". "Forze dell'ordine e Polizia Municipale pattugliano sempre il territorio ma hanno organici carenti”, scrive Golia. Proprio la municipale ha acquisito i filmati delle telecamere esterne della banca per individuare l'aggressore del primo cittadino.  

18:24 - de Magistris devolve quota dello stipendio

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, devolverà una quota del suo stipendio del mese di aprile sul conto corrente aperto dal Comune presso Banca Intesa per le donazioni di privati che confluiscono nel Fondo comunale di solidarietà, insieme a risorse nazionali e comunali. "Devolverò una quota del mio stipendio – ha detto il sindaco – ogni mese fino alla fine dell’emergenza".

17:59 - Sindaci Afragola e Casoria chiedono più controlli

Crescono i positivi ad Afragola (Napoli) e il sindaco Claudio Grillo torna a chiedere che i controlli sul territorio del suo comune vengano intensificati. All'appello del primo cittadino di Afragola, rivolto al presidente della Regione Campania, alla prefettura e alle forze dell'ordine, si affianca anche quello del sindaco di Casoria, Raffaele Bene. Ad Afragola, in particolare, fino a ieri sono stati eseguiti 142 tamponi di cui 34 positivi, 77 negativi e 31 in attesa di referto. La percentuale dei positivi è, rispetto ai tamponi eseguiti è del 30,6%. "Ed è per questo motivo che si chiede all'Arma dei Carabinieri, alla Polizia di Stato, alla Guardia di Finanza, alle Forze Armate e alla Polizia Locale di intensificare i controlli e di verificare con massimo rigore le motivazioni che vengono addotte da quanti girano per strada". "E' importante - concludono i sindaci di Afragola e Casoria - far comprendere alla popolazione che taluni comportamenti da irresponsabili non potranno essere più tollerati".

17:35 - Città Metropolitana dona 200 mascherine a Rsa

Continua la distribuzione di mascherine da parte della Città Metropolitana di Napoli per contrastare la diffusione del coronavirus sul territorio. Questa mattina ne sono state consegnate 200 – frutto di donazioni - al Centro di Riabilitazione "San Vincenzo" di via Aspirante Cante a Villaricca, una Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA) che si prende cura di anziani e di persone con disabilità.

17:33 - de Magistris: "Non servono più militari"

"Se arrivano più uomini delle forze dell'ordine e più militari siamo contenti, ma non sono 30 militari in più che cambiano la storia di un Paese. Non serve il lanciafiamme, quello che servirebbe sarebbero più fiamme ossidriche per realizzare posti letto". Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, commenta a Tagadà su La7 la richiesta del presidente della Regione, Vincenzo De Luca, di avere in Campania altri 300 militari. Il primo cittadino partenopeo ha sottolineato che in città le forze dell'ordine, la polizia municipale e i militari già presenti "stanno facendo un lavoro molto capillare di controllo del territorio ma - ha sottolineato - bisogna tenere conto che la città in alcune zone è fatta di vicoli e vicoletti dove sono presenti tante piccole botteghe di alimentari e dunque basta che in strada ci siano anche solo otto persone per dare l'impressione di un assembramenti". De Magistris ha rimarcato che "la maggioranza dei napoletani sta avendo un comportamento maturo e responsabile anche se come in tutte le parti del mondo c'è qualche irresponsabile e qualche imbecille".

17:16 - 2.677 casi in Campania

Resta la provincia di Napoli l'area, al momento, più colpita dal Covid19: stando ai dati forniti dall'Unità di crisi regionale, su un totale di 2.677 positivi, 1.428 sono della provincia di Napoli; 619 a Napoli città e i restanti 809 della provincia. Il totale dei tamponi effettuati è pari a 19.237; 181 le persone decedute e 144 i guariti, di cui 66 totalmente guariti e 78 clinicamente guariti. Per quanto riguarda le altre province, questi sono i dati: Provincia di Salerno 400; Provincia di Avellino 340; Provincia di Caserta 264; Provincia di Benevento 85; altri in fase di verifica Asl 160.

17:03 - de Magistris: "Aiuti rapidi per fermare usurai"

"Ad aiutare chi ha bisogno dobbiamo essere più rapidi, più efficaci e con minore burocrazia rispetto agli usurai e alla criminalità che sono veloci, non hanno burocrazia e sanno dove andare a bussare. Questa è un'altra partita importante perché altrimenti dopo l'epidemia sanitaria, l'epidemia sociale ed economica avremo il contagio criminale”.Così sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, intervenuto a Tagadà su La7 in riferimento alle misure a sostegno delle categorie più colpite dall'emergenza sociale da covid-19.

16:25 - De Luca: “In Campania picco fine aprile-inizio maggio”

"Contiamo di avere il picco e, quindi, l'inizio della curva discendente per fine aprile - inizio maggio. Il che significa avviarci ad una riduzione dei contagi fino alla somma zero". Lo ha detto in diretta Facebook il governatore della Campania, Vincenzo De Luca. Il presidente della Regione chiama in causa anche altro: "Abbiamo registrato rilassamenti intollerabili". "Ho dovuto chiedere l'invio di altre 300 unità di forze armate per la Campania a sostegno delle forze di polizia - ha spiegato - Ci sono troppe realtà nell'area metropolitana della regione dove c'è una disinvoltura che fa paura”. 

15:15 - Verso annullamento processione di San Gennaro

A causa dell’emergenza coronavirus, la processione delle reliquie di San Gennaro, in programma il 2 maggio a Napoli, va verso l’annullamento. In attesa della conferma ufficiale da parte della curia, fonti della Deputazione di San Gennaro, l'antico sodalizio che cura la custodia dei resti sacri del patrono, sottolineano che "il buon senso suggerisce lo stop”, indipendentemente dalla proroga delle misure restrittive.
Come spiega lo storico Paolo Jorio, direttore del Museo del Tesoro di San Gennaro, questa potrebbe essere la prima volta in cui la cerimonia religiosa non avrà luogo. “Nemmeno durante la guerra è stata fermata”, sottolinea.

15:05 - Folla questa mattina in alcuni rioni popolari di Napoli

Ancora folla in alcuni rioni popolari di Napoli. Nonostante le restrizioni anti coronavirus, questa mattina nel Borgo Sant'Antonio Abate e nel rione Sanità diverse persone sono scese in strada per recarsi a fare la spesa nei mercatini. In molti si sono presentati con la mascherina, ma negli assembramenti che sono venuti a crearsi non venivano rispettate le distanze di sicurezza. Uno scenario in controtendenza con quanto accade in altre zone della città, come Fuorigrotta e Bagnoli, dove i controlli dei carabinieri svolti attraverso un drone testimoniavano il corretto comportamento dei cittadini.  

14:45 - A Napoli 154 letti per personale sanitario

Gli uffici del Dipartimento Turismo e Beni culturali del Comune di Napoli stanno in queste ore contrattualizzando le 42 strutture alberghiere ed extra alberghiere, per un totale di 154 posti letto, che hanno già risposto alla manifestazione d'interesse pubblicata dall'ente per dare ospitalità a medici, infermieri e personale sanitario che abbiano necessità di alloggio. La misura è rivolta sia a personale sanitario residente a Napoli e in Campania che al personale non residente sul territorio regionale che potrebbe arrivare a supporto. Secondo i primi dati, sono già pervenute richieste da parte 18 infermieri, 7 operatori sanitari e 2 medici. La maggior parte di loro sono cittadini napoletani.

14:44 - De Luca: "Azioni rigorose contro aumento prezzi"

"Mettiamo in campo una rigorosa azione di contrasto contro ogni forma di speculazione, tanto più intollerabile in questi giorni di emergenza”.Sono le parole del governatore Vincenzo De Luca, che ha annunciato l'istituzione da parte della Regione Campania, di un proprio Osservatorio che ha l'obiettivo di individuare ed arginare ogni fenomeno di distorsione del mercato generato da prezzi sproporzionati. Per fronteggiare gravi speculazioni in questo periodo, - spiega la nota - dell'Osservatorio faranno parte anche un rappresentante delle Prefetture, della Guardia di Finanza. Compito dell'Osservatorio sarà l'individuazione dei prodotti e degli esercenti che curano la distribuzione e vendita, a prezzi palesemente sproporzionati, con segnalazione alle competenti Procure della Repubblica.

13:38 - Da oggi online modulo per buoni spesa a Napoli

Sarà disponibile in giornata sul sito del Comune di Napoli il modulo con cui i cittadini in difficoltà economica a causa dell'emergenza coronavirus possono accedere ai titoli di spesa emessi dall'amministrazione attraverso l'uso del fondo di solidarietà in cui confluiscono risorse nazionali, risorse comunali e donazioni di privati. Le richieste possono essere inviate fino a venerdì 10 aprile. L'amministrazione ha optato per un sistema informatizzato per cui i richiedenti compileranno direttamente online il modulo e con un semplice click lo invieranno al Comune.

13:24 - Osapp: a breve test rapidi nelle carceri della Campania

Luigi Castaldo, vice segretario dell'Osapp della Campania, ha annunciato che nei prossimi giorni saranno già praticati “i 12mila test rapidi sierologici predisposti per il personale e i detenuti delle carceri della Campania. Eventuali approfondimenti, con il tampone, - aggiunge il sindacalista - saranno poi eseguiti solo per chi dovesse risultare positivo al contatto con il coronavirus".

12:52 - Verso Napoli 20mila mascherine donate da Chengdu

Partito il carico da 20mila mascherine che la città cinese di Chengdu ha donato a Napoli: presidii che saranno destinati a coloro che lottano, in prima linea, contro il Coronavirus. Ad annunciarlo è un comunicato nel quale l'ente guidato dal sindaco, Luigi de Magistris, ricorda lo stretto rapporto di collaborazione e di amicizia tra la Città Metropolitana di Napoli e la comunità di Chengdu.

11:09 – Ad Afragola attivato il numero per segnalare gli assembramenti

Il Comune di Afragola (Napoli) ha attivato da oggi un numero telefonico per la segnalazione di assembramenti di persone, in violazione della normativa anti-epidemia. L'iniziativa è stata assunta dal Comando della Polizia locale, di concerto con il Sindaco Claudio Grillo, "per coinvolgere - afferma l' amministrazione comunale - maggiormente i cittadini nell'azione di contenimento dell'emergenza sanitaria".

10:27 - Sindaco di Torre del Greco a prefetto: "Immobili per la quarantena"

Individuare immobili dove poter ospitare i soggetti costretti in quarantena a causa del Coronavirus. È quanto ha chiesto il sindaco di Torre del Greco (Napoli), Giovanni Palomba, in una lettera inviata al prefetto di Napoli, Marco Valentini. "L'opportunità di individuare, temporaneamente, strutture immobili nelle quali ospitare i soggetti in sorveglianza sanitaria e in isolamento domiciliare, così da evitare ulteriori possibili contagi all'interno dei nuclei familiari di appartenenza".

9:57 - A Portici nasce il "cesto della solidarietà"

Un cesto della solidarietà a disposizione di chi, in questo periodo di isolamento dovuto all'emergenza Coronavirus, non sta lavorando e non riesce a fare la spesa. L'idea, nata da giovani residenti nel Rione Sapio a Portici (Napoli) in collaborazione con gli abitanti del parco, consiste nel raccogliere e distribuire beni di prima necessità al fine di aiutare chi in questo momento difficile ha bisogno di aiuto. Nei cesti di legno vengono raccolti beni di prima necessità quali pasta, pane, latte, farina, zucchero, pelati che verranno messi a disposizione di chi non ha possibilità di acquistarli.  

9:46 - A Sala Consilina attivato un servizio di guardia di medica per pazienti Covid-19

A Sala Consilina, in provincia di Salerno, è stato attivato un servizio di guardia medica dedicato al trattamento di pazienti Covid-19. Lo ha annunciato il sindaco, Francesco Cavallone, nel corso di una videoconferenza. I sanitari della nuova guardia medica, che sarà attiva nei prossimi giorni, assisteranno a casa le persone risultate positive al Covid-19 oppure coloro che presentano sintomi non gravi compatibili con il virus.

9:42 - Cinque positivi e un guarito a Torre del Greco

Cinque nuovi casi di contagio da Coronavirus registrati a Torre del Greco, in provincia di Napoli, città nella quale è nel frattempo guarito un paziente. "Ritenere di essere fuori dalla fase critica - sottolinea il sindaco, Giovanni Palomba - proprio in queste ore sarebbe un grosso errore".

9:27 - Controlli dei carabinieri con drone a Napoli e Pozzuoli 

Nel quartiere Fuorigrotta di Napoli e nel vicino comune di Pozzuoli, la cittadinanza ha preso coscienza del distacco sociale da osservare per evitare il contagio: ad appurarlo sono stati i carabinieri durante i controlli di contenimento della pandemia da Coronavirus. I militari sono scesi in campo anche con un drone: con il velivolo hanno setacciato le strade delle città e il servizio ha riguardato anche la zona di Scampia. 

9:19 - Latte per neonata, carabinieri aiutano 44enne indigente

Si è rivolto ai carabinieri per chiedere aiuto. Così un militare gli ha fatto recapitare il latte per la sua bimba nata lo scorso 20 marzo mentre un altro gli ha acquistato la lavatrice di cui era sprovvisto. Iniziativa di solidarietà a Somma Vesuviana (Napoli) nei confronti di un 44enne che viveva in stato di indigenza in un monolocale da 30 metri quadri.

7:10 - Il sindaco Ercolano: "Otto casi, sei in casa riposo"

Ieri ad Ercolano, in provincia di Napoli, si sono registrati otto casi positivi al Coronavirus e sei di questi sono nella casa di riposo di via Alessandro Rossi: cinque ospiti e un operatore. Lo comunica il sindaco, Ciro Buonajuto, in un video sulla pagina facebook. I sei sono in isolamento domiciliare dal 20 marzo scorso. "In ogni caso - spiega il sindaco - mi sono arrivate informazioni circa un operatore che entrava e usciva indisturbato dalla struttura. Sappia lui e sappiate voi che rischia una condanna di cinque anni, rischia il carcere chi continua a uscire per strada violando la quarantena obbligatoria". 

7:07 - Il: sindaco Ercolano: "In arrivo i buoni spesa"

Una boccata d'ossigeno per i cittadini di Ercolano, nel Napoletano, che a causa dei mancati guadagni dovuti allo stop delle attività lavorative per emergenza Coronavirus, non riescono ad acquistare beni di prima necessità. Ieri è stato pubblicato l'avviso pubblico per la concessione dei buoni spesa, spendibili negli esercizi commerciali individuati dal Comune. La notizia è stata pubblicata sul sito facebook del sindaco, Ciro Buonajuto, che nei giorni scorsi ha lanciato l'allarme sul rischio povertà per famiglie e liberi professionisti. I dettagli sono presenti sul sito istituzionale www.comune.ercolano.na.it.

7:02 - In Campania eseguiti ieri 1833 tamponi, 221 positivi

L'Unità di Crisi della Regione Campania ha comunicato che ieri sono stati fatti 1833: i pazienti positivi sono 221. Totale complessivo positivi Campania: 2.677. Totale complessivo tamponi eseguiti in Campania: 19.237.

Napoli: I più letti