Contrabbando di sigarette da Dubai a Napoli: 7 arresti

Campania

Il gip del tribunale partenopeo ha disposto anche il sequestro preventivo di due società italiane che, secondo gli investigatori, venivano usate come copertura per importare i carichi di tabacchi lavorati

Nove persone risultano indagate dalla Guardia di Finanza con l’accusa di essere parte di un’organizzazione dedita al contrabbando di sigarette, che arrivavano nel porto di Napoli da Dubai. Sette persone risultano destinatarie di un’ordinanza cautelare in carcere, una ai domiciliari e un’altra è stata raggiunta dal divieto di dimora.

I sequestri

L’indagine è stata coordinata dalla Dia. Il gip del Tribunale di Napoli ha disposto anche il sequestro preventivo di due società italiane che, secondo gli investigatori, venivano usate come copertura per importare i carichi di sigarette attraverso le spedizioni di altra merce.
I militari, nel corso di due verifiche condotte tra il 2016 ed il 2017 nel porto di Napoli, hanno sequestrato due container contenenti 18 tonnellate di sigarette. L'organizzazione aveva il suo quartiere generale a Secondigliano e ramificazioni anche in Spagna.

Napoli: I più letti