Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Rapinavano filiali della stessa banca tra Napoli e Caserta: 6 arresti

I titoli delle 8 di Sky tg24 del 15/10

1' di lettura

Secondo i calcoli degli inquirenti, il bottino complessivo ammonterebbe a oltre 420mila euro. La banda entrava in azione armata di pistola, taglierini e fascette di plastica per immobilizzare i presenti

Sei arresti e un divieto di dimora sono stati notificati a Giugliano in Campania (Napoli) a sette persone, sei uomini e una donna, componenti di una banda di rapinatori attiva tra Napoli e Caserta e artefice di sei rapine alle filiali della Banca Popolare di Bari. A essere contestati sono i reati di associazione a delinquere, rapina aggravata, lesioni personali aggravate e falso. I colpi, sei portati a termine e due tentati, sono stati commessi tra il 7 novembre 2017 e il 4 settembre 2018. Secondo i calcoli degli inquirenti, il bottino complessivo ammonterebbe a oltre 420mila euro, tra cui anche i 50 euro sottratti a una cassiera simulando il possesso di una pistola durante la rapina a Frattamaggiore. La banda, sgominata dagli agenti della squadra mobile della questura di Napoli e del commissariato Giugliano-Villaricca, entrava in azione armata di pistola, taglierini e fascette di plastica per immobilizzare i presenti.

Le indagini

Le filiali della Banca Popolare di Bari erano state prese di mira perché i componenti della banda, giovani tra i 19 e i 26 anni, avevano notato che le filiali erano prive di vigilanza. Le indagini sono iniziate dopo il colpo messo a segno alla banca situata a Giugliano, dove la banda ha rubato 119mila euro. Poi, tramite le immagini di video sorveglianza e le intercettazioni, gli investigatori della polizia di Stato e gli inquirenti della procura di Napoli Nord, guidata dal procuratore Francesco Greco, sono riusciti a ipotizzare responsabilità nei confronti degli indagati anche in relazione ad altre rapine, avvenute a Frattamaggiore, a Succivo, a Casalnuovo, a Casoria e due a Napoli. Durante la rapina a Casoria, non riuscita, i rapinatori, dopo una colluttazione con il direttore reticente alle loro richieste, sono riusciti a scappare. Anche quella di Casalnuovo non è stata terminata, in questo caso grazie all'intervento di un agente di polizia, non in servizio, riuscito a mettere in fuga i rapinatori.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"