Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Maltempo, tromba d'aria a Varcaturo: una decina di bagnanti feriti. VIDEO

La tromba d'aria

2' di lettura

Una bambina si è ferita al sopracciglio ed è stata medicata sul posto. Le fortissime raffiche di vento hanno spazzato via dalla spiaggia ombrelloni, lettini e sdraio. I danni registrati sono notevoli 

Una tromba d'aria si è abbattuta nel primo pomeriggio di sabato 13 luglio sul litorale Domizio con epicentro l'arenile di Varcaturo, nel Napoletano. In pochi minuti, fortissime raffiche di vento hanno spazzato via dalla spiaggia ombrelloni, lettini, sdraio e messo in fuga i bagnanti terrorizzati. Abbattute anche alcune strutture mobili degli stabilimenti balneari.

La tromba d'aria

L'area maggiormente colpita è stata quella del Lido Gallo in via Marina di Varcaturo, dove si registrano anche una decina di contusi, tra cui una bambina, tutti in maniera lieve. Solo la piccola ha riportato una ferita più profonda al sopracciglio, ma è stata medicata sul posto dai soccorritori del 118 intervenuti. La situazione dopo poco è ritornata alla normalità. I danni provocati dalla tempesta di vento, secondo le prime stime, sono notevoli.

I feriti

L'Asl Napoli 2 Nord ha fatto sapere che circa dieci persone sono state portate al pronto soccorso dell'ospedale di Pozzuoli (Napoli). Ai feriti sono stati riscontrati diversi traumi, ma per fortuna nessuno ha avuto gravi conseguenze e tutti sono stati dimessi. 

La testimonianza

"Sono stati attimi terribili", racconta il proprietario del Lido Gallo di Varcaturo, Agostino Di Somma, che con i familiari e il personale che collabora nella gestione dello stabilimento, si è prodigato per allertare i soccorsi, soccorrere i feriti e dare aiuto ai numerosi ospiti presenti. "Ci sono stati alcuni feriti, ma fortunatamente solo lievi - aggiunge - i lettini e gli ombrelloni, a causa delle forti folate di vento che ci hanno investito, sono diventati delle vere e proprie armi. Ci poteva scappare il morto". Il personale del lido si è allertato anzitempo per chiudere gli ombrelloni e le sdraio. "Appena abbiamo visto quella nube nera ci siamo resi conto che non prometteva nulla di buono - dice Di Somma - abbiamo chiuso gli ombrelloni ed avvertito i bagnanti in mare e sull'arenile di prendere le precauzioni per il maltempo in arrivo". "Stiamo lavorando per rimettere le cose in ordine e riparare quello che è possibile. È stato terribile - conclude - ma fortunatamente i bagnanti sono salvi".

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"