Gol, tifo, lacrime: le emozioni della fase a gironi di Russia 2018

La prima parte dei Mondiali si è chiusa con l’eliminazione della Germania e la faticosa qualificazione dell’Argentina. Dal capocannoniere Kane ai rigori sbagliati da Messi e Ronaldo: ecco i momenti più importanti dei 15 giorni iniziali del Mondiale. FOTO
  • ©Getty Images
    Si è chiusa la fase a gironi dei Mondiali di Russia 2018. Il 30 giugno iniziano gli ottavi di finale. In questa prima fase non sono mancate sorprese e curiosità. Ecco quali sono quelle più importanti, tra gol, rigori sbagliati ed eliminazioni clamorose - Tutte le notizie sui Mondiali
  • ©Getty Images
    Il Mondiale russo si è aperto a Mosca il 14 giugno. Prima della gara inaugurale non poteva mancare la cerimonia: colori, danze e musiche per dare il via alla manifestazione. Tra le star della prima giornata, l'esibizione del cantante Robbie Williams - Esultanze Mondiali: la gioia dei tifosi dentro gli stadi russi. FOTO
  • ©Getty Images
    Anche il presidente russo Vladimir Putin ha partecipato alla cerimonia inaugurale dei Mondiali tenendo un discorso allo stadio di Mosca prima della gara inaugurale tra i padroni di casa e l'Arabia Saudita - Giocatori di origine straniera in Nazionale, tra politica e polemiche
  • ©Getty Images
    La Coppa del Mondo stilizzata simbolo di Russia 2018. Come tradizione, il logo gigante è presente a metà campo prima di ogni partita - Russia 2018, parte la corsa verso i Mondiali più social di sempre
  • ©Getty Images
    La gara inaugurale dei mondiali è stata una goleada. In campo, a Mosca, Russia ed Arabia Saudita. La partita è terminata 5-0 per la squadra di casa - Germania, partito AfD attacca Ozil: "Nazionale torni tedesca"
  • ©Getty Images
    In questa prima fase dei Mondiali uno dei calciatori più attesi era il portoghese Cristiano Ronaldo. La stella del Real Madrid non ha tradito le attese. All'esordio contro la Spagna ha firmato una tripletta. Poi è andato in gol di nuovo contro il Marocco, lo scorso 20 giugno - Tutte le notizie sui Mondiali
  • ©Getty Images
    Nella fase a gironi si sono registrate le difficoltà di alcune big del calcio mondiale. Tra queste, l'Argentina di Leo Messi, che si è qualificata agli ottavi solo nei minuti finali dell'ultima gara, giocata contro la Nigeria. L'albiceleste se la vedrà con la Francia al prossimo turno - Russia 2018, parte la corsa verso i Mondiali più social di sempre
  • ©Getty Images
    Tra le sorprese del mondiale, la Croazia, che il 21 giugno ha battuto l'Argentina con un netto 3-0 e ha dominato il suo girone vincendo tutte e tre le gare disputate. Agli ottavi se la vedrà con la Danimarca - Germania, partito AfD attacca Ozil: "Nazionale torni tedesca"
  • ©Getty Images
    Se l'Argentina ha dovuto sudare per accedere agli ottavi, la stessa cosa si può dire del Brasile, che all'esordio si è visto fermare sull'1-1 dalla Svizzera. Poi, però, le cose si sono messe per il meglio per i sudamericani, che sono riusciti a passare il turno come primi nel loro girone grazie alla vittoria contro la Serbia nell'ultima partita. Agli ottavi sarà sfida contro il Messico - Germania, partito AfD attacca Ozil: "Nazionale torni tedesca"
  • ©Getty Images
    In molti si aspettavano un exploit dell'Islanda, all'esordio ai Mondiali. La squadra, accompagnata dai suoi calorosi e pittoreschi tifosi, però, ha tradito le attese e non si è qualificata agli ottavi - Tutte le notizie sui Mondiali
  • ©Getty Images
    In questa prima fase dei mondiali si è visto che anche i grandi possono sbagliare. Cristiano Ronaldo nella gara contro l'Iran si è visto parare un rigore dal portiere asiatico - Esultanze Mondiali: la gioia dei tifosi dentro gli stadi russi. FOTO
  • ©Getty Images
    Stesso destino di Ronaldo per Messi. Anche il fuoriclasse del Barcellona, ha fallito un tiro dagli 11 metri. E' accaduto nella gara contro l'Islanda, poi terminata 1-1 - Germania, partito AfD attacca Ozil: "Nazionale torni tedesca"
  • ©Getty Images
    In questa prima fase dei Mondiali si sono visti tanti bei gol. Tra questi spicca quello siglato dal belga Dries Mertens contro Panama: un tiro al volo che non ha lasciato scampo al portiere centroamericano - Tutte le notizie sui Mondiali
  • ©Getty Images
    Finora il Mondiale russo non ha mancato di riservare sorprese. Come il totale flop della Germania campione del mondo in carica. I tedeschi, che hanno trionfato quattro anni fa in Brasile, sono stati eliminati nella fase a gironi. Stessa sorte capitata ai detentori della coppa nelle ultime due edizioni della competizione - Giocatori di origine straniera in Nazionale, tra politica e polemiche
  • ©Getty Images
    L'eliminazione della Germania ha fatto scalpore. Soprattutto in Patria, dove i giornali non sono stati teneri con la squadra allenata da Joachim Loew - Germania, partito AfD attacca Ozil: "Nazionale torni tedesca"
  • ©Getty Images
    Tra i big che si sono messi in luce finora, l'inglese Harry Kane, autore di 5 gol: è lui il capocannoniere della fase a gironi - Russia 2018, parte la corsa verso i Mondiali più social di sempre
  • La fase a gironi si è chiusa con solo due squadre prime con punteggio pieno. Sono la Croazia e l'Uruguay, entrambe con 9 punti - Giocatori di origine straniera in Nazionale, tra politica e polemiche
  • Ci sono anche due squadre che sono state eliminate senza esser mai riuscite a raccogliere un punto: sono Panama, all'esordio, e l'Egitto - Russia 2018, parte la corsa verso i Mondiali più social di sempre
  • ©Getty Images
    In questi Mondiali, per la prima volta, c'è stata una squadra che ha passato un turno grazie al fair play. E' il Giappone, che ha terminato il girone con gli stessi punti del Senegal, ed è passato agli ottavi grazie al minor numero di cartellini gialli: appena 4 - Russia 2018, parte la corsa verso i Mondiali più social di sempre
  • ©Getty Images
    E se il Giappone può continuare a sognare grazie al fair play, lo stesso non si può dire del Senegal, eliminato proprio per i troppi cartellini gialli dei suoi giocatori: 6. Le due Nazionali sono arrivate entrambe a 4 punti nel girone, con identici percorsi. Il criterio Fifa prevede che, in simili casi, ad andare avanti sia la squadra più "corretta". E così a festeggiare è stato il Giappone - Russia 2018, parte la corsa verso i Mondiali più social di sempre
  • ©Getty Images
    Tra i momenti che si candidano ad essere simbolo dei mondiali c'è sicuramente questa foto. Si tratta del belga Romelu Lukaku e del panamense Fidel Escobar che, distanziati da pochi metri, pregano in contemporanea a fine partita - Tutte le notizie sui Mondiali