Filippine, paura per il vulcano Mayon: 56mila evacuati. FOTO

L'agenzia nazionale di vulcanologia e sismologia è tornata a elevare il livello di allerta, nel timore di un'enorme eruzione nelle prossime ore o giorni: adesso è a livello 4, il livello quinto scatta quando l'eruzione si sta verificando -  VIDEO 

 

  • ©ANSA
    23 gennaio 2018 - Il vulcano Mayon fa paura: nelle ultime ore si sono intensificati sia la colata di lava sia la colonna di fumo e cenere, alta circa dieci chilometri. Per le autorità filippine un'eruzione esplosiva sarebbe imminente - Allerta nelle Filippine per il vulcano
  • ©Getty Images
    Ed è salito a 56mila il numero di persone in fuga dalle zone attorno al monte Mayon, che si trova sull'isola di Luzon, vicino a Legazpi, città di 180mila abitanti dell'arcipelago filippino. L'aeroporto cittadino ha bloccato temporaneamente i voli - La recente eruzione del vulcano a Bali
  • ©Getty Images
    Nella foto, il risultato di fumo e cenere nei villaggi immediatamente sotto il vulcano, che si trova a sud della capitale Manila. Lunedì 22 gennaio la zona di pericolo è stata estesa a un raggio di 8 chilometri - La spettacolare eruzione di qualche anno fa
  • ©Getty Images
    Il 22 gennaio, l'Agenzia nazionale di Vulcanologia ha alzato il livello di allerta a 4 su una scala di 5, quello che avverte di un'imminente e pericolosa eruzione - Stromboli, il vulcano sotto osservazione
  • ©Getty Images
    Le avvertenza per la popolazione e i turisti (il Mayon è molto famoso tra gli scalatori) sono quelle di evitare la zona di pericolo e di non farsi prendere dal panico. E, se possibile, di evitare le inalazioni delle ceneri proteggendosi con maschere antigas, fazzoletti o vestiti - Quando il Mayon faceva paura nel 2009
  • ©Getty Images
    Il cratere, uno dei più attivi e temibili dell'arcipelago del Sudest asiatico (che si trova nel cosiddetto “Ring of Fire”, cerchio di fuoco), negli ultimi 500 anni ha eruttato una cinquantina di volte, alcune delle quali in maniera violenta - I vulcani sommersi nel Mar Tirreno
  • ©Getty Images
    L'eruzione più distruttiva, nel 1814, uccise 1.200 persone. Nel 2013, invece, cinque scalatori persero la vita a causa della cenere dopo essersi avventurati sulla vetta nonostante gli avvertimenti delle autorità - La ricostruzione delle ultime eruzioni sul Guardian
  • ©Getty Images
    Una delle più violente eruzioni vulcaniche del XX secolo si è verificata nel 1991 proprio nelle Filippine: il Pinatubo, a nord di Manila, esplose, facendo circa 800 vittime - Vulcani, quasi 300mila vittime in 500 anni