Il presepe che ricorda le vittime delle sparatorie negli Usa. FOTO

Nella struttura di Santa Susanna, a Dedham, nel Massachusetts, un gruppo cattolico ha decorato la scena della natività con 16 placche. Ognuna ricorda una strage compiuta con arma da fuoco negli Stati Uniti e commemora chi è rimasto ucciso: da Las Vegas a Orlando
  • ©ANSA
    Un presepe per ricordare le vittime delle sparatorie più recenti degli Stati Uniti. È questa l’idea della chiesa di Santa Susanna, a Dedham, in Massachusetts. Alla scena della natività sono state aggiunte 16 placche con i nomi dei luoghi delle stragi e il numero delle persone uccise: dagli spari al concerto di Las Vegas (nel 2017), a quelli esplosi nel nightclub di Orlando (2016) - Usa, stragi con armi da fuoco: le peggiori nella storia. LA MAPPA
  • ©ANSA
    Come scrive la Cnn, l’idea è stata del gruppo Pax Christi, un’organizzazione cattolica per la pace. Il pastore della chiesa, Steve Josoma, ha poi scelto quali sparatorie commemorare con le targhe. L’obiettivo è quello di mostrare - durante un tradizionale periodo di pace come è quello natalizio - che le sparatorie di massa avvengono in tutti gli Stati, in tutti i tipi di spazi: dalle scuole ai concerti, fino ai locali notturni - Strage a Las Vegas, spari sulla folla. LE FOTO
  • ©ANSA
    Come spiega la coordinatrice di Pax Christi, Patricia Ferrone, l’idea è quella di “provare a creare delle connessioni per far vedere il contrasto, in un certo senso, tra la via di Gesù e quella della violenza”. Nella foto, un’immagine della chiesa e della scena della natività al suo ingresso - Usa, strage nel locale gay: 50 morti. Ucciso killer. Isis rivendica
  • ©ANSA
    Secondo i dati forniti dalla Cnn, negli ultimi dieci anni, negli Usa, ci sono state 18 sparatorie di massa. Gli episodi più recenti, molti dei quali si sono verificati nel 2017, hanno riacceso il dibattito sulla detenzione delle armi negli Stati Uniti - Usa, stragi con armi da fuoco: le più gravi dal 1966 a oggi