Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

11 settembre 2001, minuto per minuto l'attentato che cambia la storia

4' di lettura

Gli attentati di Al Qaeda a New York e Washington hanno profondamente mutato gli Stati Uniti e il mondo intero. Il racconto di quelle ore porta con sé momenti di terrore e di eroismo 

Sono le 8.45 dell’11 settembre 2001. Sul cielo di New York si abbatte il terrore: il volo AA11, partito da Boston, si schianta contro la Torre Nord del World Trade Center. Si pensa a un incidente, ma solo 17 minuti più tardi, quando anche un secondo aereo, il volo UA175 anch’esso proveniente da Boston, esplode in diretta televisiva contro la seconda delle Torri Gemelle, il mondo capisce che gli Stati Uniti sono sotto attacco. Da quel momento la storia americana e del mondo occidentale cambia (FOTO).

L'attacco dell'11 settembre

La mattina dell'11 settembre 2001 diciannove terroristi di Al Qaida presero il comando di quattro aerei di linea con l'obiettivo di compiere quattro attentati: due dei velivoli sono stati fatti schiantare contro le Torri Gemelle del World Trade Center, a New York, causandone il successivo crollo; uno sul Pentagono, mentre l'ultimo, che avrebbe dovuto abbattersi sulla Casa Bianca o sul Congresso, precipitò in Pennsylvania, grazie all'eroica rivolta dei passeggeri. In tutto sono state quasi tremila le vittime e oltre seimila persone sono rimaste ferite. 

Ore 5.45: i dirottatori si imbarcano

I terroristi entrano in azione la mattina dell'11 settembre 2001. Sono le 5:45, orario di New York, quando i dirottatori Mohammed Atta e Abdulaziz al-Omari passano i controlli di sicurezza dell'aeroporto di Portland diretti a Boston. Qui, insieme ad altri tre terroristi, si imbarcano sul volo American Airlines 11 diretto a Los Angeles, con a bordo 92 persone. I cinque terroristi dirottano l’aereo che alle 8:45 si schianta contro la North Tower del World Trade. L'impatto è tra il 93esimo e il 99esimo piano del grattacielo di 110 piani, a 710 chilometri l'ora.

Ore 8.45: il primo schianto

Proprio il volo della AA è il primo a colpire New York, schiantandosi contro la Torre Nord del World Trade Center intorno alle 8:45. Da un altro terminal dell'aeroporto di Portland, più o meno alla stessa ora, altri cinque dirottatori si erano imbarcati - invece - sul volo United Airlines 175 (65 persone a bordo).

Ore 9.03, il secondo aereo centra la Torre Sud

Pochi minuti più tardi, lo United Airlines 175, partito sempre da Boston e dirottato da altri cinque attentatori, si schianta sulla Torre Sud, tra il 77esimo e l'85esimo piano, a 870 chilometri l'ora. Sono le 9:03 e l’impatto avviene in diretta tv. Dopo il primo impatto, infatti, le telecamere dei media sono puntate sul World Trade Center alla ricerca di notizie per quello che - in un primissimo momento - sembrava un'incidente. Ma dopo il devastante scontro del secondo aereo con il grattacielo, nessuno crede più a una casualità.

Ore 9.37: colpita anche Washington

Alle 9:37 il volo American Airlines 77, dirottato da cinque terroristi e partito dal Dulles International Airport di Washington D.C con destinazione Los Angeles, si schianta contro il Pentagono. Nell'impatto muoiono le 64 persone a bordo dell'aereo e 125 all'interno del Pentagono.

Ore 10.03: cade il volo United Airlines 93

Meno di mezz’ora dopo il quarto aereo, il volo UA93, lascia l’aeroporto di Newark, vicino a New York, per San Francisco: i terroristi vogliono dirottarlo su Washington, per colpire presumibilmente la sede del Congresso, ma, dopo un’eroica rivolta dei passeggeri, il Boeing 757 si schianta in aperta campagna, a Shanksville, in Pennsylvania, alle 10.03.

George W. Bush a scuola

Una delle immagini simbolo degli attentati dell'11 settembre è sicuramente la reazione di George W. Bush, presidente degli Stati Uniti da otto mesi. Si trovava nella classe 301 della Emma E. Booker elementary school, a Sarasota, Florida, quando il capo dello staff presidenziale gli avvicina e gli sussurra che anche un secondo aereo ha colpito le Torri Gemelle. Il presidente decide di rimanere nella classe a leggere con i bambini la favola della capretta. ''Il suo viso cambiò colore'', ha raccontato dieci anni dopo l'ex alunna Mariah Williams. "Capimmo che qualcosa di brutto stava succedendo". 

Le vittime si lanciano dai grattacieli in fiamme

Di quella tragica giornata rimarranno indelebili anche le immagini delle persone che, ormai intrappolate nelle Torri Gemelle in fiamme, decidono di gettarsi dal grattacielo per sfuggire ad una morte peggiore. 

Ore 10: inizia il crollo delle Torri Gemelle

Le televisioni di tutto il mondo riprendono in diretta prima il crollo della Torre Sud, intorno alle 10, seguito da quello della Torre Nord, mezz'ora più tardi. Restano, poi, impresse nella memoria tutte le registrazioni delle telefonate di chi era a bordo degli aerei o all'interno delle Torri. Tutto questo materiale è stato raccolto nel 2011 dal National September 11 Memorial and Museum in una cronologia multimediale dei momenti più drammatici del giorno dell'attacco all'America.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"