Afghanistan, Biden: "Ritiro è stata la scelta più saggia, ora ci sono nuove minacce"

Mondo
©Ansa

Il presidente degli Usa ha parlato alla nazione dopo che è stato completato il ritiro dal territorio afghano, concludendo così, dopo 20 anni, la guerra più lunga della storia americana. "L'evacuazione è stata un successo", ha sottolineato. "Mi prendo la responsabilità per tutte le decisioni prese", ha quindi aggiunto. Poi un avvertimento: "Il mondo sta cambiando, dobbiamo affrontare le sfide di questo secolo e la competizione con la Cina o la Russia, continuando a combattere il terrorismo"

"Era ora di finire questa guerra. C'è un mondo nuovo e dobbiamo difendere gli Usa da nuove minacce". Joe Biden parla all'America dopo che gli Stati Uniti hanno completato il ritiro dall'Afghanistan, concludendo così, dopo 20 anni, la guerra più lunga della storia americana. E, nonostante le molte critiche ricevute nelle ultime settimane, il presidente rivendica la sua scelta e sottolinea: "L'evacuazione è stata un successo". E aggiunge: "Mi prendo la responsabilità per tutte le decisioni prese". "Di fronte all'avanzata dei talebani", spiega, "avevamo due scelte: o seguire gli accordi fatti dal mio predecessore Donald Trump, o inviare altre migliaia di soldati in una escalation della guerra". E incalza: "È arrivato il momento di guardare al futuro. Questa  è la decisione giusta, la decisione più saggia per l'America" (LE TAPPE - GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA – LO SPECIALE).

Biden: "No scadenze per americani che vogliono uscire da Afghanistan"

approfondimento

Afghanistan, l'Ue sui rifugiati: "No a esodo, aiutiamoli in patria"

"Pensavamo che gli afghani che abbiamo addestrato sarebbero stati in grado di affrontare i talebani, ma quell’idea non era accurata", ha ammesso il presidente americano. "Ma ho dato istruzioni a tutti i nostri esperti di prepararsi a quell’eventualità e quindi eravamo pronti quando le forze afghane non sono riuscite a mantenere l’obiettivo", ha poi precisato. "La scadenza del 31 agosto per il ritiro non era una data arbitraria", ha aggiunto Biden, "ma una data per salvare vite americane". Mentre sulla situazione attuale, Biden ha spiegato che "ci sono ancora 100-200 americani in Afghanistan e per loro non c'è nessuna scadenza. Li faremo uscire se vogliono uscire".

"Ci sono nuove minacce"

approfondimento

Afghanistan, l'ultimo militare Usa ha lasciato il Paese. LA FOTO

"La nostra strategia deve cambiare. Non avevamo bisogno di continuare una guerra di terra", ha poi sottolineato Biden. E ha avvertito: "Il mondo sta cambiando, dobbiamo affrontare le sfide di questo secolo e la competizione con la Cina o la Russia, continuando a combattere il terrorismo". E proprio ai militanti dell'Isis-K e a tutti i terroristi il presidente ha rivolto un avvertimento: "Gli Stati Uniti non dimenticheranno, non perdoneranno, vi inseguiremo fino agli inferi e pagherete il vostro prezzo".

Mondo: I più letti