Morto Charley Pride, prima star nera della musica country

Mondo
©Getty

Il musicista si è spento in Texas per complicanze legate al Covid. Da bambino aveva raccolto cotone nei campi, poi era stato giocatore di baseball, infine aveva sfondato nella musica, conquistando 29 volte la testa delle classifiche nazionali coi suoi brani

È morto in Texas, per le complicazioni legate al Covid, il cantante Charley Pride, leggenda afroamericana della musica country. Aveva 86 anni. Figlio di un mezzadro del Mississippi, Pride è stato il pioniere del country nero con pezzi come "Kiss an angel good mornin'" e "Is anybody goin' to San Antone", ma anche simbolo del sogno americano della black comunity.

Dai campi di cotone alle hit parade

Da bambino Pride raccoglieva cotone, quindi era entrato in una squadra di baseball per poi finire nell'esercito prima di trasferirsi a Nashville e diventare la prima stella afroamericana del country. Per 29 volte è stato in testa alle classifiche nazionali grazie alle sue canzoni. Nel 2000 il suo nome è entrato nella Hall of Fame della musica country.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24