Coronavirus Usa, oltre 43mila morti. Trump sospende immigrazione. Biden: "Ha fallito"

Mondo

I casi totali sono 804mila. Il presidente annuncia la firma di un ordine esecutivo per "proteggere i posti di lavoro dei nostri grandi cittadini americani". Il candidato Dem alla Casa Bianca: "Basta scuse. Usa primi al mondo per decessi e contagio"

I decessi legati al Coronavirus negli Usa continuano ad aumentare con un totale che arriva a oltre 43mila. Donald Trump intanto annuncia su Twitter che sospenderà l'immigrazione negli States e parla di "rinascita dell'America", commentando la riapertura di alcune attività non essenziali in alcuni Stati del Sud. Ma Joe Biden, candidato democratico alla Casa Bianca, dopo il ritiro di Bernie Sanders, attacca il tycoon: "Ha fallito" nella risposta alla pandemia (AGGIORNAMENTI - I PAESI PIÙ COLPITI - LE NOTIZIE DELLA FARNESINA SUGLI USA).

La situazione in Usa

Negli Usa i morti legati al coronavirus hanno superato i 43 mila (43.200 per l'esattezza) mentre i casi positivi sono oltre quota 800 mila (804.194), secondo gli ultimi dati della Johns Hopkins University. Circa un terzo dei morti si registrano nello Stato di New York. Gli Usa sono il Paese al mondo maggiormente colpito dal Covid-19.

Trump sospende l'immigrazione

"Alla luce dell'attacco del nemico invisibile, nonché della necessità di proteggere i posti di lavoro dei nostri grandi cittadini americani - ha scritto Trump su Twitter - firmerò un ordine esecutivo per sospendere temporaneamente l'immigrazione negli Stati Uniti!". Gli ingressi negli Usa sono però già quasi del tutto proibiti, dopo i divieti varati dalla Casa Bianca per rispondere all'emergenza sanitaria.

La riapertura in alcuni Stati Usa

Il presidente americano ha ribadito nelle ultime ore la difesa della sua strategia contro la pandemia: "Da mesi non lascio la Casa Bianca e ho salvato molte vite umane", ha affermato riferendosi alla decisione di bloccare subito i voli dalla Cina, anche se in realtà alcuni collegamenti sono tutt'oggi operativi e il divieto non vale per i cittadini Usa, i residenti e le loro famiglie. Il tycoon ha inoltre lodato i governatori che stanno decidendo di riaprire i loro stati allentando o revocando del tutto le restrizioni per limitare il contagio.

Biden: "Trump ha fallito"

Di tutt'altra opinione, l'ex vicepresidente Biden, che sfiderà Trump nella corsa alla Casa Bianca. "Donald Trump ha fallito nell'agire rapidamente contro la pandemia e questo sta costando enormemente all'America". Per Biden "è finito il tempo delle scuse" ed "è chiaro che il presidente non ha alcun interesse a risolvere il problema e a salvare le vite umane, con gli Usa che sono i primi nel mondo per decessi e casi di contagio e che contano già 22 milioni di americani che hanno chiesto un sussidio di disoccupazione".

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.