Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Incendio a Parigi, scontri in zona Gare de Lyon contro il rapper Fally Ipupa: 23 arresti

2' di lettura

Il rogo è stato domato da decine di camion dei pompieri. Alcuni manifestanti congolesi, durante le proteste contro il concerto del cantante considerato vicino al presidente Tshisekedi, hanno dato fuoco a cassonetti, auto e scooter. Prefettura: “Comportamento scandaloso”

Decine di arresti, auto e scooter in fiamme, una colonna di fumo nero che dalla zona della stazione Gare de Lyon ha avvolto i quartieri circostanti, dalla Senna fino alla Bastiglia (VIDEO). È quanto accaduto nel tardo pomeriggio a Parigi, dove è scoppiata una protesta violentissima contro il concerto di Fally Ipupa, rapper congolese considerato vicino all'ex presidente Joseph Kabila e poi al suo successore Félix Tshisekedi. Ventitré persone sono state arrestate, mentre altre 54 sono state fermate e schedate con verbali. I pompieri, accorsi sul posto, hanno domato l’incendio poco dopo l’inizio degli scontri. La Prefettura, poi, ha parlato di "comportamento scandaloso" dei manifestanti, che hanno cercato di ostacolare in ogni modo il lavoro dei pompieri. A mostrare gli scontri un video pubblicato su Twitter da Simon De Mytt, un giovane di 26 anni che ha ripreso quanto stava avvenendo dal suo ufficio.

Gli scontri e l’incendio

La manifestazione contro il concerto al palasport di Bercy era stata vietata, ma qualche centinaio di congolesi si sono ritrovati attorno alla Gare de Lyon e hanno cominciato a protestare con slogan, cartelli e striscioni. Quando la polizia è intervenuta, gruppi di manifestanti hanno incendiato prima alcuni cassonetti, poi scooter e automobili parcheggiate. In pochi minuti la colonna di fumo nero dell’incendio era visibile da tutta Parigi, mentre all'interno della stazione i viaggiatori sono stati prima messi in sicurezza poi evacuati.

Tensione fuori dal palasport

Una volta domato l’incendio e tornata la calma alla Gare de Lyon, i manifestanti si sono spostati vicino al palasport, la AccorHotels Arena, dove sono nate alcune tensioni con i fan dei rapper in attesa di assistere al concerto. Molti dei manifestanti lamentano da anni di essere costretti all'esilio proprio dal regime congolese, mentre la posizione dei sostenitori di Fally Ipupa è che tutti gli originari del Congo devono essere uniti ed evitare che in Francia "si parli male" di loro, come ha ripetuto un fan di Fally Ipupa intervistato dai media francesi.

Data ultima modifica 28 febbraio 2020 ore 21:05

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"