Harry e Meghan alla Regina: "Nessuno possiede la parola Royal"

Mondo

Dopo il divieto della sovrana inglese, la coppia ha pubblicato una dichiarazione sul proprio sito. I due hanno annunciato che aderiranno alla richiesta di Elisabetta, ma non senza alcune puntualizzazioni e qualche polemica

Dalla primavera 2020 Harry e Meghan non useranno più la parola "royal". La dichiarazione, pubblicata sul sito ufficiale della coppia, fa seguito alla decisione resa nota dallo staff della regina Elisabetta che ha vietato l'uso del termine ai duchi di Sussex. Tuttavia nel testo pubblicato sul portale ci sono molte puntualizzazioni che sono sembrate polemiche risposte alla scelta della sovrana.

La proprietà del termine royal

In una serie di paragrafi Harry e Meghan hanno sottolineato ciò che accadrà a partire dalla primavera 2020, in seguito a ciò che è stato stabilito nell'incontro con la famiglia reale dello scorso gennaio. Tra le varie dichiarazioni ce n'è una che ha interessato i commentatori. "Anche se non c'è alcuna legge emanata dalla monarchia o dal Cabinet Office circa l'uso della parola Royal oltreoceano, il duca e la duchessa di Sussex non intendono usare l'espressione Sussex Royal o qualsiasi declinazione della parola Royal in alcun territorio".

Linea di successione al trono

Secondo i commentatori del Daily Mail, la dettagliata dichiarazione che ha fatto seguito alla decisione della regina sull'uso della parola "royal" mirerebbe a sottolineare la presunta disparità di trattamento subita dalla coppia. Per questo nel comunicato i due ex "working members of the family" sottolineano come entrambi manterranno il prefisso "HRH", che sta per His/Her Royal Highness, cioè "Sua Altezza Reale". Avendo però rinunciato al loro ruolo al servizio della famiglia reale, Harry e Meghan non useranno il loro titolo attivamente. D'altro canto - sottolinea ancora la coppia - nonostante la decisione di rendersi indipendenti, Harry rimarrà comunque sesto in linea di successione al trono britannico.

Mondo: I più letti