Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Parigi, dopo video hard En Marche candida a sindaco ministra Buzyn al posto di Griveaux

Griveaux presenta denuncia per violazione della privacy

2' di lettura

“Mi lancio per vincere”, annuncia la donna. Secondo fonti del partito lascerà il governo. Prende il posto di Griveaux, che nei giorni scorsi si è ritirato dalla corsa dopo la diffusione di un video intimo. Oltre a Pavlensky, fermata anche la compagna dell’artista russo

“Mi lancio, è quello che voglio fare”. Agnes Buzyn, ministra della Salute francese, ha annunciato di essersi candidata a sindaco di Parigi al posto di Benjamin Griveaux, travolto dallo scandalo del video hard. “Mi lancio per vincere", ha aggiunto l’esponente di La Republique en Marche, partito di Emmanuel Macron. Nei giorni scorsi, Buzyn aveva spiegato che non intendeva partecipare alle elezioni nella capitale perché "impegnata su temi importanti" come ministra. Adesso sembra aver cambiato idea e, secondo fonti del partito, lascerà il governo.

Il caso Griveaux, fermati Pavlensky e la compagna

Griveaux, fedelissimo di Macron, si è ritirato dalla corsa a sindaco il 14 febbraio, dopo la pubblicazione di un suo video contenente immagini intime di carattere sessuale. A diffondere il video sarebbe stato l'artista e performer russo Piotr Pavlensky, che voleva "denunciare l'ipocrisia" di Griveaux. Pavlenski - dopo la denuncia di Griveaux - è stato posto in stato di fermo sabato pomeriggio, mentre oggi - domenica 16 febbraio - è stata fermata la compagna, Oksana Shalygina, 29 anni, originaria di Metz (nell'est della Francia). Le accuse nei confronti della donna sono "violazione della privacy" e "diffusione senza il consenso di immagini a sfondo sessuale". Shalygina era la destinataria del video "hard" di Griveaux. L'ormai ex candidato alla poltrona di sindaco, secondo fonti dell’inchiesta, glielo avrebbe spedito nel 2018. La storia fra Shalygina e Pavlenski, invece, è iniziata nel gennaio 2019. La donna avrebbe conservato i video e diversi messaggi di Griveaux, che all'epoca era portavoce del governo. Non è ancora chiaro se poi sia stata lei a consegnarli all'artista russo Pavlenski oppure se il materiale sia stato piratato.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"