Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Germania, attacco antisemita alla sinagoga di Halle: 2 morti. Fermato 27enne tedesco

Sparatoria ad Halle, l'attentatore apre il fuoco

Secondo il quotidiano la persona fermata è un giovane tedesco e il movente sarebbe l'antisemitismo. Attaccato anche un negozio di kebab, lanciata una granata al cimitero ebraico. Altri due ancora in fuga. AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE 

Leggi tutto
1 nuovo post

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Che cosa sappiamo:

  • Nel primo pomeriggio di mercoledì 8 ottobre due persone - un uomo e una donna - sono state uccise ad Halle, cittadina di poco meno di 240 mila abitanti della Sassonia-Anhalt, nell'est della Germania (LE FOTO).
  • Ad agire, si è poi saputo, è stato un giovane tedesco di 27 anni arrestato dalla polizia di posizioni dichiaratamente neonaziste e antisemite, che aveva pianificato tutto scegliendo proprio il giorno della festività ebraica dello Yom Kippur.  E' lui ad aver sparato davanti ad una sinagoga del quartiere Paulus e poi ad aver preso di mira  un negozio di kebab e i cimitero ebraico di Landsberg  (Il video degli spari). 
  • Poco prima di attuare il suo disegno, il 27enne ha iniziato a registrare tutto con una telecamera: nei primi minuti di questo video dichiara di non credere nell'Olocausto, si scaglia contro il femminismo e l'immigrazione, sostiene che "gli Ebrei sono la radice di tutti i problemi"
 
- di Redazione Sky Tg24

Il delirio dell'attentatore prima di colpire: "Non credo nell'Olocausto"

 
- di giuliana.devivo

Halle, l'assalitore ripreso in un video amatoriale

 
 
 
- di Maurizio Odor

Halle, ebrei tedeschi: "sinagoga non era protetta"

 
 
Il presidente della Comunità ebraica tedesca Josef Schuster ha criticato che la sinagoga di Halle non fosse protetta dalla polizia "E' scandaloso che la sinagoga di Halle, in un giorno di festa come lo Yom Kippur, non fosse protetta dalla polizia", ha detto Schuster, presidente del Consiglio centrale degli ebrei in Germania. 
 
 
 
 
 
- di Maurizio Odor

Il delirio dell'attentatore di Halle. VIDEO

 
 
 
- di Maurizio Odor

 Attacco Halle: Papa al Sinodo prega per le vittime

 
 
 Il Papa è intervenuto oggi pomeriggio ai lavori del Sinodo e, dopo avere pregato per i "fratelli ebrei" nel giorno di Yom Kippur, a fine Congregazione ha ricordato nella preghiera le vittime dell'attentato alla sinagoga di Halle, in Germania. 
 
- di Maurizio Odor

Attacco Halle: Merkel visita una grande sinagoga di Berlino

 
 
La cancelliera tedesca Angela Merkel è in visita presso una grande sinagoga a Berlino dopo gli attacchi alla sinagoga di Halle compiuti da un neonazista di 27 anni. 
 
- di Maurizio Odor

Media: killer Halle neonazista 27enne, ha agito da solo

 
 
E' un neonazista di 27 anni l'attentatore alla sinagoga di Halle, in Germania. Lo riferisce la Bild mostrando delle foto del giovane. Intanto "si sono consolidati indizi che si tratti di un autore isolato".
- di Maurizio Odor

L'attentatore ha filmato tutto: i dettagli del video

 
 
Nel video, che assomiglia a quello degli attacchi del 15 marzo scorso alle due moschee di Christchurch in Nuova Zelanda, si vede "prima l'attentatore esporre i punti di vista dell'estrema destra, poi guidare fino alla sinagoga", aggiunge Katz in un altro tweet. L'uomo, che secondo Katz si presenta come 'Anon', "si irrita perché non riesce a entrare nella sinagoga, e spara a caso a una donna per strada". Quindi sembra "improvvisare", "entra in un negozio e uccide un'altra persone prima di fuggire".  Sulla base delle immagini, la direttrice del Site ipotizza che l'uomo abbia agito da solo. "La sua auto era piena di armi apparentemente fabbricate in casa, oltre a un laptop e a una macchina fotografica: il che suggerisce che dietro l'attacco ci sia un inquietante livello di pianificazione".
 
- di Maurizio Odor

Attacco Halle, Merkel:  solidarietà agli ebrei

 
 
La cancelliera Angela Merkel "ha espresso profonde condoglianze ai parenti delle vittime dell'attentato a Halle": lo riferisce un tweet del portavoce del governo tedesco, Steffen Seibert. "La nostra solidarietà va a tutte le ebree e gli ebrei nel giorno festivo dello Yom Kippur", ha scritto ancora il portavoce.
 
- di Maurizio Odor

L'attentatore di Halle ha filmato tutto per 35 minuti 

 

L'assalitore della sinagoga di Halle ha filmato la sua azione per 35 minuti con una telecamera fissata sulla testa. Nel video, postato su un sito di videogame, si sente l'uomo che prima di aprire il fuoco urla: "La radice di tutti i problemi sono gli ebrei". Lo riferisce Rita Katz,  direttrice del sito di monitoraggio dei gruppi terroristici sul web.
- di giuliana.devivo

Der Spiegel: l'autore è 27enne tedesco di estrema destra

 
 
Secondo le informazioni riportate da Der Spiegel il responsabile dell'attacco alla comunità ebraica di Halle sarebbe 27enne tedesco. Il movente dell'attacco sarebbe collegato a posizioni estremiste di destra e antisemite
 
- di Maurizio Odor

Attacco Halle: Netanyahu, l'antisemitismo cresce in Ue

 
 
"L'attentato terroristico contro la Comunità ebraica a Halle in Germania nel giorno di Kippur, il giorno più santo per il nostro popolo, è un'altra espressione che conferma che l'antisemitismo in Europa sta crescendo". Lo ha detto il premier israeliano Benyamin Netanyahu alla fine di Kippur. "A nome del popolo di Israele invio condoglianze alle famiglie delle vittime e di pronta guarigione ai feriti. Faccio appello alle autorità tedesche affinché continuino ad agire con determinazione contro i fenomeni di antisemitismo".
 
- di Maurizio Odor

Ministro Esteri Maas: l'attacco a Halle "ci colpisce al cuore"

 
 
"Ci colpisce al cuore che nel giorno della riconciliazione di Yom Kippur qualcuno spari su una sinagoga". Lo scrive su Twitter il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas a proposito dell'attacco a Hallein Sassonia-Anhalt. "Noi tutti in questo Paese dobbiamo agire insieme contro l'antisemitismo", scrive ancora il capo della diplomazia tedesca. "In queste ore così pesanti, i miei pensieri vanno ai morti e ai feriti, ai loro familiari e alla polizia". 
- di Maurizio Odor

Uno dei killer aveva posto ordigno davanti alla sinagoga

 
 
Uno degli attentatori di Halle aveva posizionato un ordigno fabbricato a mano davanti alla sinagoga e avrebbe cercato, senza riuscirci, di penetrare nel luogo di culto. Lo affermano diversi media tedeschi.
 
- di Maurizio Odor

Germania, media: è  un "tedesco bianco" l'uomo arrestato

 
 
E' un "tedesco bianco" l'uomo arrestato in seguito all'attacco compiuto con armi automatiche nei pressi della sinagoga di Halle. Lo scrive la Frankfurter Allgemeine Zeitung sul suo sito, citando "fondi di coalizioni" nella Sassonia-Anhalt. Partendo dall'uomo fermato la pista, secondo le fonti, porterebbe all'area del Burgenlandkreis in Sachsen-Anhalt. Sempre la Faz afferma che vi sarebbe stato un ulteriore attacco a Weissenfels, nello stesso Land della Germania orientale.
 
- di Maurizio Odor