Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Mongolia, 42 persone intossicate: sospesa l'attività in tutti i ristoranti Kfc del Paese

Il pollo fritto di Kfc (foto di repertorio - Getty Images)
2' di lettura

I ricoveri, avvenuti a Ulan Bator, sono avvenuti dopo il consumo di pollo fritto nella nota catena di fast food americana. I malesseri potrebbero essere collegati a un problema con il sistema idrico del ristorante

Guai per Kfc in Mongolia. A causa di un probabile guasto al sistema idrico di un ristorante di Ulan Bator, 42 persone sono finite in ospedale, ricoverate per intossicazione alimentare. Segnalati altri 247 casi con sintomi simili: diarrea, vomito e febbre. Lo ha reso noto l'Agenzia di Ispezione Professionale Metropolitana della capitale mongola. Secondo quanto riferito da Reuters, l'autorità di controllo avrebbe inoltre comunicato la sospensione delle attività nei punti vendita della catena, in attesa di accertamenti più approfonditi da svolgere nei prossimi giorni.  

Cosa ha causato l'intossicazione

Secondo le prime indagini i malesseri, risalenti alla scorsa settimana, potrebbero essere stati provocati da un problema al sistema idrico del ristorante, che ha contribuito alla proliferazione di batteri nell'acqua utilizzata. Dalle analisi dell'acqua condotte dall'Agenzia sono state ritrovate tracce di batteri nell'acqua potabile e di escherichia coli nella soda.

Il commento del franchise mongolo

L'Agenzia ha accusato di violazioni degli standard sanitari l'azienda che detiene la licenza locale per Kfc, la conglomerata Tavan Bogd. Dai suoi portavoce sono giunte le prime scuse verso i clienti, ammettendo che il danno è da ricollegare agli scarsi controlli qualità all'interno del locale. Inoltre, l'organizzazione si è detta disponibile a collaborare con le autorità per le indagini. Il primo Kfc in Mongolia è stato aperto da una divisione della Tavan Bogd, la Tavan Bogd Foods, nel 2013, seguito poi da altri dieci fast food.

Il commento di Kfc

Anche la casa madre Kfc si è detta "profondamente rammaricata" per l'episodio. "Non c'è niente di più importante per Kfc della salute e sicurezza dei clienti - si legge in una nota aziendale ripresa da Bloomberg -. Siamo profondamente dispiaciuti delle conseguenze negative sperimentate da tante persone". Kfc si è detta disponibile a "cooperare pienamente" con le indagini per accertare la causa dell'incidente.  

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"