Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Addio a Mary Oliver, morta a 83 anni la poetessa premio Pulitzer

Mary Oliver parla durante una conferenza in California nel 2010 (Foto: Getty Images)
3' di lettura

Scrittrice molto prolifica, con oltre 20 volumi di versi all'attivo, era particolarmente apprezzata per uno stile immediato e accessibile, spesso utilizzato per esaltare la bellezza della natura. Da Madonna a Hillary Clinton, tanti i messaggi di cordoglio

E' morta a 83 anni la poetessa statunitense Mary Oliver. Vincitrice del premio Pulitzer nel 1984 per la raccolta "American Primitive", si è spenta il 17 gennaio è nella sua casa di Hobe Saund, in Florida, a causa di un linfoma. Acclamata dalla critica e amata dal pubblico, Mary Oliver è stata, secondo il New York Times, uno dei poeti che più hanno avuto successo a livello di vendite negli Stati Uniti.

Stile immediato e accessibile

Nata il 10 settembre 1935 a Cleveland e cresciuta a Maple Heights, in Ohio, Mary Oliver ha raccontato in una delle sue rare interviste di aver avuto "una famiglia molto disfunzionale e un'infanzia molto dura", motivo per il quale avrebbe "creato un mondo senza parole. Ed è stata la mia salvezza". Scrittrice molto prolifica, con oltre 20 volumi di versi al suo attivo, la poestessa era particolarmente apprezzata per uno stile immediato e accessibile che spesso utilizzava per esaltare la bellezza del mondo naturale. Diversi suoi componimenti, infatti, sono dedicati alla vita selvaggia e agli animali. Come riporta il ritratto del New York Times, il suo linguaggio era sorprendentemente elementare, ma nascondeva un tessuto connettivo poetico che spesso sfuggiva a una prima lettura. Pubblicata più volte sul The New Yorker, poteva vantare una lunga serie di best-seller. Oltre al Premio Pulitzer del 1984, in carriera ha vinto nel 1992 anche il National Book Award, uno dei più importanti premi letterari statunitensi, grazie alla raccolta "New and Selected Poems", pubblicata da Beacon Press.

Il ricordo sui social network

Appresa la notizia della morte, in tanti hanno voluto pubblicare un proprio ricordo della poetessa. Tra questi anche l'ex candidata presidenziale Hillary Clinton che, su Twitter, ha scritto "Grazie, Mary Oliver, per averci dato così tante parole per vivere", aggiungendo due celebri versi della poetessa: "Dimmi, cosa pensi di fare con la tua vita unica, selvaggia e preziosa?". Anche Madonna ha voluto esprimere il suo cordoglio: "Sollevo un bicchiere e verso una lacrima per la morte di uno dei miei poeti preferiti, Mary Oliver. Le sue parole erano un ponte tra la Natura e il Mondo Spirituale, Dio ti benedica Mary!". La Los Angeles Review of Books ha invece scelto alcuni suggestive parole della poetessa per salutarla: "Non ho dato a nessuno la responsabilità della mia vita. È mia. Io l'ho modellata. E ho fatto ciò che ho voluto con essa. Vivila. Restituiscila un giorno, senza amarezza, alle selvagge dune erbose".

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"