Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Addio a Miucha, la musa e regina della Bossa Nova è morta a Rio de Janiero: aveva 81

Miúcha durante un'esibizione con Toquinho (credit: YouTube/DREAMER100PRE)
3' di lettura

È deceduta a causa di un arresto cardiaco dopo l'aggravamento di problemi respiratori. Artista molto amata, era la sorella del cantautore Chico Buarque e prima moglie del compositore e chitarrista Joao Gilberto

La Bossa Nova, il famoso genere musicale brasiliano, perde una delle sue voci femminili più celebri. Il 27 dicembre è morta, all’età di 81 anni, Heloisa Maria Buarque de Hollanda, in arte Miúcha. La donna era ricoverata nell’ospedale Samaritano di Rio de Janeiro, in Brasile, dove era in cura per un cancro ai polmoni. Il decesso, hanno riferito fonti mediche, è stato dovuto ad un arresto cardiaco dopo l'aggravamento dei problemi respiratori.

Una famiglia di artisti

Artista molto popolare in tutto il Sudamerica, Miúcha era sorella del famoso cantautore Chico Buarque, madre della cantante Bebel Gilberto, e prima moglie del compositore e chitarrista Joao Gilberto. Quest’ultimo, insieme ad Antônio Carlos Jobim, Vinícius de Moraes e Carlos Lyra, è considerato il creatore della Bossa Nova, genere del quale negli anni Miúcha è diventata la "regina". Una parte della crescita artistica della cantautrice è dovuta anche all’ambiente familiare, in particolare, alla casa paterna. Quest’ultima, infatti, era una vera e propria fucina culturale e musicale, frequentata da numerosi artisti. In famiglia, oltre a Miúcha e Chico Buarque, anche le altre due sorelle Ana (che tra il 2011 e il 2012 è stata anche ministro della Cultura del governo di Dilma Rousseff) e Cristina sono diventate cantanti.

Oltre 40 anni di carriera

Famiglia molto benestante, i de Hollanda negli anni Sessanta consentono a Miúcha di trasferirsi a Parigi, dove studia storia dell'arte alla Sorbona. In Francia conosce la cantautrice cilena Violeta Parra, che le presenta Joao Gilberto con il quale, dopo il matrimonio a New York, ha la figlia Bebel Gilberto. L'esordio discografico di Miúcha è datato qualche anno più tardi, nel 1975, quando partecipa a "The Best of Two Worlds" di Joao Gilberto con la collaborazione di Stan Getz. Nel disco la cantautrice interpreta alcuni brani tra i quali una  versione di "Águas de Março" di Antônio Carlos Jobim. Negli anni successivi diventa la partner artistica principale proprio di Jobim, che le affida il compito di cantare la maggior parte delle  sue nuove composizioni. Il primo disco totalmente suo è del 1980 e si intitola "Miúcha". A distanza quasi di un decennio, nel 1989, ne esce un secondo che ne consacra definitivamente la carriera da cantautrice di Bossa Nova. Tra le sue ultime fatiche un commovente omaggio a Vinicius de Moraes, al quale la cantante ha dedicato nel 2003 il disco: "Miúcha canta Vinicius & Vinicius - Música e letra".

 

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"