Melbourne, accoltella tre passanti: un morto. Ucciso l'aggressore. Rivendica l'Isis

2' di lettura

Il killer ha fatto esplodere la sua auto prima di attaccare alcuni passanti e agenti. Due i feriti. L'autore dell'attacco è stato colpito dalla polizia ed è morto dopo essere stato ricoverato in gravi condizioni. L'Isis ha rivendicato l'attentato. FOTO

Tre persone sono state accoltellate a Melbourne, città sulla costa sud-orientale dell'Australia (FOTO). Secondo i media locali, che citano la polizia, una persona è morta e due sono rimaste ferite. L'attacco, avvenuto nel centro direzionale della città, è stato rivendicato dall'Isis, tramite la sua agenzia Amaq. L'accoltellatore, secondo l'agenzia, era uno dei "combattenti" dello Stato islamico. L'autore dell'attentato è morto dopo essere stato ricoverato in gravi condizioni perchè ferito dalla polizia con un colpo di pistola al petto. Già prima dell'annuncio dell'Isis, la polizia australiana aveva fatto sapere che il caso viene trattato come un atto terroristico.

Trovate bombole  di gas sul veicolo dell'aggressore

La polizia dello Stato di Victoria, suito dopo l'attacco, ha comunicato sul suo account Twitter che la dinamica dei fatti "è ancora da chiarire" e che l'area "è stata chiusa". Gli agenti erano intervenuti dopo una segnalazione di un'auto in fiamme: l'uomo avrebbe infatti dato fuoco alla propria vettura prima di aggredire con il coltello i passanti e minacciare la polizia. Gli agenti hanno poi fatto sapere che sono state trovate bombole di gas sull'auto dell'uomo. Il fatto è avvenuto in Bourke Street, una trafficata via centrale. 

Data ultima modifica 09 novembre 2018 ore 14:15

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"