Incendi in California, almeno 9 morti. Evacuata l’intera Malibù

3' di lettura

Le fiamme stanno divorando la costa Ovest degli Usa. Le autorità hanno ordinato l'evacuazione della nota località sul Pacifico: oltre 150mila persone in fuga. Completamente distrutta la cittadina di Paradise

La California è in fiamme a causa degli incendi. Il primo bilancio parla di almeno 9 morti, ma se ne temono molti di più. Le autorità hanno ordinato l'evacuazione dell’intera Malibu, la rinomata località vicino Los Angeles, che si affaccia sull'oceano Pacifico. Oltre 150mila persone sono state costrette ad evacuare dalle aree interessate (LE FOTO). I roghi divampati nelle ultime ore continuano a crescere, affermano le autorità. Oltre a Malibù evacuato anche un campus universitario, ma la situazione più grave si è registrata nella cittadina di Paradise a nord di Sacramento, 27mila abitanti, andata interamente distrutta.

Il bilancio delle vittime

Il primissimo bilancio delle vittime è di almeno cinque persone morte. Lo affermano le autorità, secondo quanto riportano i media americani. I corpi sono stati rinvenuti in alcune auto che sono state inghiottite dall'incendio. Più di 2.200 pompieri sono impegnati a combattere le fiamme in California. Anche la Guardia Nazionale dello Stato sta scendendo in campo, con l'invio di 100 truppe. Paradise, cittadina californiana con 27.000 abitanti, è stata quasi interamente distrutta.

Decine di migliaia evacuati per incendio

Le autorità della California hanno ordinato l'evacuazione di decine di migliaia di persone a causa degli incendi nel nord dello Stato. Finora le fiamme hanno distrutto un numero imprecisato di strutture e ci sono diversi feriti, ha reso noto il capo del Dipartimento forestale John Gaddie. Oltre a Malibù è stato evacuato anche il vicino campus universitario di Pepperdine. Mentre in allerta ci sono anche alcune zone a nord di Los Angeles. Una cappa di fumo incombe anche sulla baia di San Francisco, rendendo in alcune zone l'aria è diventata irrespirabile per la caduta delle ceneri. In tutto sono tre i fronti che avanzano inesorabili, con centinaia di vigili del fuoco e di uomini della protezione civile che tentano disperatamente di bloccare la furia delle fiamme, favorita anche da una vegetazione resa più secca dell'ordinario a causa della siccità.

Già danni per decine di migliaia di dollari

I danni causati dagli incendi sono già enormi, ammontano a decine di migliaia di dollari, e si vanno a sommare a quelli provocati dai numerosi roghi degli ultimi mesi che hanno messo in ginocchio anche parte dell'economia della California, compresa la Napa Valley famosa per i suoi vigneti e le sue cantine vinicole. Migliaia tra abitazioni e strutture aziendali sono andate distrutte, e il fuoco rischia di cancellare interi paradisi naturalistici. In molte aree i soccorsi non sono ancora arrivati per la difficoltaà di raggiungerle, e i residenti abbandonano spontaneamente le loro case e le loro automobili fuggendo a piedi. Moltissime le strade bloccate, tra cui anche alcune arterie principali dello stato. Innumerevoli gli allarmi lanciati via Facebook e sugli altri social media, soprattutto da coloro che sono rimasti isolati nelle regioni più interne e chiedono aiuto.

Data ultima modifica 09 novembre 2018 ore 21:58

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"