Messico, travestiti da mariachi sparano sulla folla: 3 morti

Secondo dati ufficiali, dal 2006 a Città del Messico sono state uccise più di 200mila persone (archivio Getty Images)
1' di lettura

Uomini armati hanno aperto il fuoco in un'area della capitale molto frequentata da turisti. Il quartiere di Tepito, che confina con il luogo della sparatoria, è stato investito dalle violenze nell'ultimo mese dopo l'arresto di un boss locale

Alcuni uomini armati, travestiti da musicisti mariachi, hanno aperto il fuoco sulla folla uccidendo tre persone e ferendone altre sette a Città del Messico. L'attacco è avvenuto a un incrocio ai margini di Plaza Garibaldi, una zona molto frequentata da turisti, ei responsabili sono fuggiti a bordo di motociclette. Plaza Garibaldi confina con il distretto di Tepito, base della violenta gang di spacciatori e narcotrafficanti La Union. La zona di Tepito ha subito un'ondata di violenza nell'ultimo mese, dopo che il presunto leader della banda, Roberto Moyado Esparza, conosciuto come "El Betito", è stato arrestato.

Omicidi, il 2017 l'anno più violento

Il numero di omicidi nella città è drasticamente aumentato dal 2014. Più di 200mila persone sono state uccise o sono scomparse da dicembre 2006, quando il governo messicano ha dichiarato guerra al crimine organizzato. Il 2017 è stato l'anno più violento, con oltre 25mila omicidi, secondo le cifre ufficiali.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"