G7, Juncker a Sky TG24: "L'Italia non ha bisogno di mie lezioni"

2' di lettura

Il Presidente della Commissione Europea, presente al G7, ha parlato del nuovo governo Conte e ha invitato il governo a inviare una delegazione a Bruxelles la prossima settimana, per parlare delle prospettive finanziarie e delle tematiche che l’Italia vuole annunciare

“L’Italia non ha bisogno di una lezione dal Presidente della Commissione, sono innamorato del Belpaese e non voglio dare lezioni al governo italiano. Invito il governo a inviare una delegazione a Bruxelles la prossima settimana, per parlare delle prospettive finanziarie e delle tematiche che l’Italia vuole annunciare alla Commissione, ma non c’è nessuna catastrofe”. Così a Sky TG24 HD il Presidente della Commissione Europea Jean Claude Juncker, presente al G7 in Canada, rispondendo alla domanda se abbia consigli per il nuovo Governo italiano, soprattutto in merito all’ambizioso programma economico annunciato dall’esecutivo.  

Parlando del suo incontro con il Premier Conte, Juncker ha spiegato: “desideravo fare questo incontro perché l’Italia è un attore importante in Europa. È stato un incontro proficuo, con molti punti di accordo, a sorpresa. Incontrerò Conte nelle prossime settimane insieme ad altri membri del Gabinetto italiano, di sicuro dopo il prossimo Consiglio Europeo”. Rispondendo poi a una domanda sulla posizione dell’Italia nelle trattative commerciali tra Ue e Usa, Juncker ha risposto: “ho l’impressione, ma va verificata con la realtà, che l’Italia condivida le opinioni europee sul commercio e i rapporti commerciali con gli Stati Uniti. Non vedo divergenze tra l’Italia e il resto dell’Unione Europea. L’Italia deve giocare un ruolo importante, è la terza economia più grande nell’Unione Europea, l’Italia ha bisogno dell’Europa e l’Europa non è completa senza l’Italia”.

Leggi tutto
Prossimo articolo