Berlino, sparatoria nel Duomo: poliziotto ferisce un uomo

1' di lettura

La polizia su Twitter: un uomo "infuriato" colpito alle gambe. Si tratta di un 53enne austriaco armato di coltello. Per le forze dell'ordine "non c'è alcun indizio che faccia pensare ad un attentato". L'agente che ha sparato ha colpito per errore anche un collega

Nella cattedrale di Berlino, un agente di polizia ha sparato a un uomo che si trovava all’interno dell’edificio. Secondo quanto riferito da un portavoce della polizia tedesca, l'uomo era armato di coltello e stava dando in escandescenze, ma "non c'è alcun indizio che faccia pensare ad un attentato". Dalle prime informazioni, si tratta di austriaco di 53 anni che è stato ferito alle gambe e poi soccorso in ospedale. "Nella chiesa erano presenti circa 100 persone, che hanno potuto lasciare il posto incolumi", hanno fatto sapere dalla polizia. Lo stesso agente che ha ferito l'uomo armato ha ferito per sbaglio anche il suo collega.

La segnalazione e l'intervento della polizia

L'area è stata isolata e sul posto è arrivata una squadra della omicidi. Le forze dell'ordine erano intervenute intorno alle 4 di questo pomeriggio dopo una chiamata. Gli agenti avrebbero tentato di calmare l'uomo segnalato, ma senza riuscirci. L'edificio si trova nella famosa Isola dei Musei, nel quartiere di Mitte, meta di moltissimi turisti soprattutto nei weekend estivi.

Data ultima modifica 03 giugno 2018 ore 18:40

Leggi tutto
Prossimo articolo