All'asta la collezione Rockefeller: Christie's batte 1600 opere

Una delle opere all'asta: "Odalisque couchae aux magnolias" di Henri Matisse (Getty Images)
3' di lettura

Picasso, Monet, Matisse. Gli eredi del banchiere e filantropo vendono migliaia di dipinti e oggetti. Il ricavato atteso è di circa un miliardo di dollari e andrà in beneficenza

Circa 1600 opere, da Monet e Picasso, passando per Diego Rivera e i servizi di piatti di Napoleone. Sono gli articoli che gli eredi di David Rockefeller, banchiere, miliardario e filantropo, morto nel 2017 a 101 anni, hanno deciso di mettere all'asta. Saranno battuti da Christie's la prossima settimana, in una tre giorni (dall'8 al 10 maggio), che i facoltosi appassionati non vorranno farsi sfuggire.

Un'asta da un miliardo

Vista la qualità delle opere e il loro valore si tratta di una delle aste più ricche di sempre. Il guadagno stimato per gli eredi sarebbe infatti intorno al miliardo di euro. Cifra che però non finirà però nelle loro tasche: assecondando il volere di David Rockefeller, il ricavato verrà infatti donato in beneficenza. Secondo gli esperti, l'asta sarà una straordinaria occasione per acquistare alcune tra le più eccellenti opere d'arte al mondo ancora custodite all'interno di una collezione privata. Per quanto il nome di Rockefeller sia legato a Manhattan, il vicepresidente di Christie's Jonathan Rendell ha sottolineato che l'evento non riguarderà la sola New York, ma avrà portata mondiale.

Le opere all'asta

Le pietre miliari sono probabilmente alcune opere di Monet, Picasso e Matisse. Come "Ragazza con cesto di fiori" dell'artista di Malaga. Per anni, ricorda The Guardian, il quadro ha adornato il soggiorno dell'appartamento nell'Upper East Side di Manhattan di Rockefeller, che lo aveva comprato nel 1968 dalla collezione appartenuta alla scrittrice Gertrude Stein. Il dipinto, valutato 100 milioni di dollari, è stato anche descritto da Ernest Hemingway nel suo memoir Festa Mobile. Altra opera di spicco sarà "Nymphéas en fleur" di Monet. È stato acquistato da Rockefeller a Parigi, nel 1956, e ha un valore stimato tra i 50 e i 70 milioni di dollari. Ci sarà anche “Odalisque couchée aux magnolias” di Matisse. Ma la lista degli artisti e delle opere è lunga: all'asta sarà possibile trovare opere di Edward Hopper, Juan Gris, Eduard Manet, Eugene Delacroix, Paul Gauguin, Georges Seurat, Vincent van Gogh, Georgia O'Keeffe, Willem de Kooning, Diego Rivera. E anche il servizio di piatti che Napoleone Bonaparte portò con sé in esilio sull'isola d'Elba.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"