Cina, si rovesciano tre "Dragon boat": annegate almeno 17 persone

I soccorsi nel fiume Taohua, dopo il rovesciamento di tre "Dragon boat" (foto di GettyImages)
2' di lettura

Almeno sessanta gli atleti caduti nel fiume Taohua, una quarantina quelli tratti in salvo. Tre persone sarebbero ancora disperse. L'incidente sarebbe stato provocato dalle forti correnti del corso d'acqua

Si stavano allenando sulle loro “Dragon boat” in vista della tradizionale festa di Duanwu, quando le correnti hanno rovesciato le loro imbarcazioni: almeno 17 persone sono morte annegate in un fiume nel sud della Cina. Le vittime si stavano esercitando ai remi per la gara della festività cinese che cade il 18 giugno. È accaduto nella cittadina di Guilin, capoluogo della provincia di Guangxi, lungo il fiume Taohua. L’incidente è stato probabilmente causato da un mulinello provocato dalle forti correnti del fiume.

Tre barche capovolte

Due barche si sono rovesciate, poi se n’è capovolta una terza che era accorsa per aiutare. Almeno 60 le persone finite in acqua. Quaranta sono state tratte in salvo da oltre cento persone accorse in aiuto dei vigili del fuoco. Di almeno 17 atleti è stata confermata la morte, mentre tre persone sarebbero ancora disperse. La festa di Duanwu, che cade in prossimità del solstizio d'estate, commemora la morte del grande poeta Qu Yuan, nel terzo secolo avanti Cristo.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"