Chagall, ritrovato negli Stati Uniti un quadro rubato 30 anni fa

"Otello e Desdemona" (foto: sito ufficiale Fbi)
2' di lettura

La tela, intitolata "Otello e Desdemona", è rimasta nascosta per anni in una soffitta del Maryland perché il ricettatore non è mai riuscito a piazzarla

Una tela di Marc Chagall rubata a New York trent’anni fa è stata ritrovata dall’ Fbi, che la restituirà agli eredi dei proprietari. Il quadro, intitolato "Otello e Desdemona" è rimasto nascosto per anni in un barile, in una soffitta del Maryland, perché il ricettatore non è mai riuscito a piazzarlo. Dopo l’ennesimo tentativo fallito, è stato lo stesso malfattore, su consiglio di un gallerista a cui aveva provato a vendere l’opera, a chiamare gli agenti per riconsegnare il quadro.

Il furto

Il dipinto era stato acquistato da una coppia, gli Hellers, negli anni Venti. Era stato poi  rubato nel 1988 nell’appartamento dei coniugi, allora 80enni, nell' Upper East Side di Manhattan. Al loro ritorno dall'annuale vacanza di due mesi ad Aspen, in Colorado, gli Hellers avevano trovato l’abitazione ripulita di quadri, gioielli, tappeti e argenteria, per un valore di circa 600.000 dollari. L'inchiesta ha stabilito che era stato un operaio a portarsi via "Otello e Desdemona".

Il valore

Il quadro, realizzato a Parigi nel 1911, ritrae Otello, con una spada tra le mani, mentre fissa la moglie Desdemona. In un'asta del 1974 l’opera era stato valutata tra i 50.000 e i 65.000 dollari. Gli eredi dei proprietari hanno affermato che venderanno "Otello e Desdemona", rimborsando in parte l'assicurazione e devolvendo il resto ad una serie di organizzazioni no profit. Per sopraggiunta prescrizione nessuno sarà tuttavia incriminato per il furto.

Leggi tutto
Prossimo articolo