Siria, gli ultimi ribelli lasciano Ghouta

3' di lettura

La tv di Stato siriana ha annunciato che è in corso l’evacuazione dell’ultimo gruppo di insorti nella regione alle porte di Damasco. I miliziani anti-Assad, accompagnati dai loro familiari, hanno accettato di lasciare la roccaforte di Douma

La televisione di Stato siriana ha annunciato che è cominciata l'evacuazione dell'ultimo gruppo ribelle da Ghouta orientale, l'area alle porte di Damasco per anni rimasta sotto il controllo degli insorti e che è ha subito pesanti bombardamenti governativi con pesanti perdite tra i civili (SETTE ANNI DI GUERRA IN SIRIA). Gli ultimi combattenti anti-Assad della fazione Jaysh al-Islam hanno accettato di abbandonare l’ultima roccaforte di Douma insieme alle proprie famiglie.

I ribelli accettano di lasciare Douma

Per la tv e l'agenzia governativa Sana, i miliziani e le loro famiglie hanno deciso di lasciare la più grande città della regione dopo un accordo raggiunto ieri tra la fazione ribelle e i russi alleati del regime di Bashar al Assad ma sul quale i ribelli non si sono pronunciati. L’emittente ha annunciato la notizia dicendo: "Sono usciti due autobus con i terroristi di Jaysh al-Islam e i loro famigliari”. (MSF: "IN GHOUTA CATASTROFE VERGOGNOSA")

Saranno trasferiti a Jarablus

I pullman sono diretti verso i territori nel nord della Siria. Gli evacuati saranno trasferiti nella città di Jarablus, in mano a forze ribelli e turche. Nei giorni scorsi miliziani di altre fazioni ribelli avevano accettato di lasciare diverse zone della Ghouta per essere trasferiti nella provincia nord-occidentale di Idlib.  

Leggi tutto
Prossimo articolo