Facebook, Zuckerberg si scusa sui giornali: "Tradita vostra fiducia"

La lettera di scuse su tutti i giornali britannici e statunitensi scritta da Mark Zuckerberg (Getty)
2' di lettura

Dopo lo scandalo Cambridge Analytica, il fondatore del social ha acquistato una pagina sui principali quotidiani degli Stati Uniti e del Regno Unito: "Abbiamo la responsabilità di proteggere i vostri dati, se non ci riusciamo non vi meritiamo"

"Abbiamo la responsabilità di proteggere i vostri dati. Se non ci riusciamo, non vi meritiamo". Mark Zuckerberg usa le pagine (a pagamento) dei principali quotidiani statunitensi e del Regno Unito per chiedere scusa agli utenti Facebook dopo lo scandalo Cambridge Analyitca.

"È stata una violazione della vostra fiducia"

Sarebbero infatti milioni i dati degli utenti Facebook che sono finiti in mano alla società che li avrebbe poi utilizzati per sviluppare tecniche e software in grado di "profilarli" e di indicarli come destinatari di annunci politici su misura. "Mi scuso perché non abbiamo fatto di più allora", ha affermato ancora Zuckerberg nella pagina che appare, tra gli altri giornali, sul Sunday Telegraph, Sunday Times, e, negli Usa, sul New York Times, Washington  Post e Wall Street Journal. Poi, rassicurando tutti gli utenti sul fatto che non ci sarà mai più un’applicazione in grado di violare i dati degli account personali, conclude: "Stiamo adottando misure per fare in modo che questo non avvenga. Facebook sta indagando su ogni singola App che ha accesso a grandi quantità di dati".

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"