Ratzinger difende Papa Francesco: contro di lui "stolto pregiudizio"

2' di lettura

Il papa emerito ha sottolineato in una lettera che c'è continuità fra i due pontificati "pur con tutte le differenze di stile e di temperamento". E precisa: il pontefice "è un uomo di profonda formazione filosofica e teologica"

Basta "allo stolto pregiudizio per cui Papa Francesco sarebbe solo un uomo pratico privo di particolare formazione teologica o filosofica, mentre io sarei stato unicamente un teorico della teologia che poco avrebbe capito della vita concreta di un cristiano di oggi". A dirlo è Benedetto XVI che ha scelto di scrivere una lettera in occasione del quinto anno di pontificato di Bergoglio.

"Continuità interiore fra i due pontificati"

I volumi della collana "La Teologia di Papa Francesco" presentati "mostrano a ragione" che il pontefice è un uomo "di profonda formazione filosofica e teologica e aiutano perciò a vedere la continuità interiore tra i due pontificati, pur con tutte le differenze di stile e di temperamento", ha poi sottolineato il Papa emerito.

I cinque anni del pontificato di Francesco

Jorge Mario Bergoglio è diventato Papa il 13 marzo 2013, dopo il quinto scrutinio del Conclave. È diventato il primo pontefice argentino, il primo pontefice gesuita e anche il primo a essere eletto dopo un Papa dimissionario (Ratzinger). Il suo pontificato è stato protagonista di sfide e cambiamenti radicali. Molti i vaggi all'estero, sia europei che intercontinentali e gli incontri con i leader politici e religiosi. Bergoglio, inoltre, è stato anche protagonista di vicende internazionali, come quella del disgelo tra Washington e Cuba in cui ha avuto un ruolo diplomatico.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"