Il miliardario Paul Allen scopre una nave da guerra affondata nel 1942

Un'immagine del video girato dal team di ricercatori di Allen (foto: Youtube/Vulcan Inc.)
2' di lettura

Si tratta di una portaerei che risale al secondo conflitto mondiale, colata a picco dopo la Battaglia del Mar dei Coralli. Nel video di Storyful si vedono anche alcuni degli aerei che si trovavano a bordo

Dopo il ritrovamento dell'incrociatore USS Indianapolis, il team di ricerca del miliardario Paul Allen ha scoperto un altro relitto bellico in fondo al mare: la USS Lexington, una delle prime portaerei statunitensi.

Il ritrovamento nel Mar dei Coralli  

La nave da guerra, affondata nel 1942 nel Mar dei Coralli, a nord-est dell'Australia, è stata localizzata il 5 marzo a tremila metri di profondità e a oltre 800 chilometri dalla costa. A darne l'annuncio è stato lo stesso Allen, co-fondatore di Microsoft che da alcuni anni, dopo aver lasciato il suo incarico nella società informatica, si dedica alla ricerca di relitti bellici.

Il video della portaerei

La Lexington – soprannominata "Lady Lex" – fu affondata con 35 aerei a bordo. Undici di questi, tra cui dei Douglas TBD-1 Devastators e dei Grumman F4F-3 Wildcat, sono stati ritrovati dal team della Petrel, l'imbarcazione con cui il miliardario conduce le sue ricerche. Come si vede nelle foto caricate su Twitter e nel video di Storyful, sia la portaerei sia alcuni dei velivoli rinvenuti sembrano essersi conservati in buone condizioni. La nave, che subì gravi danni nella Battaglia del Mar dei Coralli durante la Seconda Guerra mondiale, dal 4 all'8 maggio 1942, fu fatta colare a picco. I membri dell'equipaggio della "Lady Lex" che morirono durante la battaglia furono 216, il resto dell'equipaggio fu messo in salvo prima che la nave affondasse.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"