Ivanka Trump nel mirino dell'Fbi: accesso a file top secret a rischio

2' di lettura

Il controspionaggio starebbe indagando su negoziazioni e finanziamenti sull'International Hotel e Tower a Vancouver. In gioco il nullaosta per l'accesso ai documenti dell’amministrazione. New York Times: "Trump la vuole fuori dalla Casa Bianca con marito"

Gli uomini dell’Fbi e del controspionaggio Usa starebbero indagando su uno degli affari della famiglia Trump in cui è coinvolta Ivanka, la figlia del presidente Donald. A rivelarlo è la Cnn, che spiega che nel mirino ci sarebbero i negoziati per la realizzazione del “Trump international Hotel and Tower” a Vancouver, in Canada. Ivanka, come consigliera del presidente, sta cercando di ottenere il nullaosta di sicurezza per il pieno accesso a tutti i documenti dell’amministrazione, anche quelli top secret. E queste indagini potrebbero rappresentare un ostacolo. Nei giorni scorsi il marito Jared Kushner, anche lui consigliere del presidente, aveva perso l'accesso ai documenti sensibili: la sua autorizzazione è stata declassata dal livello “Top secret/Sci” al livello “Secret”. Intanto, secondo quanto scrive il New York Times, che cita fonti vicine al presidente, Trump avrebbe chiesto privatamente aiuto al chief of staff John Kelly per rimuovere proprio la figlia e il marito dalla Casa Bianca.

L'hotel in Canada

L’edificio che potrebbe mettere nei guai la figlia del presidente porta il marchio “Ivanka Trump spa” e si trova a Vancouver. Inugurato nel febbraio 2017, come tante altre Trump Tower non è di proprietà della Trump Organization, che invece ha ricevuto il canone e i diritti di marketing dal costruttore Joo Kim Tiah, rampollo di una delle famiglie più ricche della Malesia.

Le indagini

Nell'ambito del rilascio del nullaosta di sicurezza, è una procedura standard quella di indagare sui contatti internazionali e sugli accordi raggiunti in Paesi stranieri della persona richiedente. Ma la complessità delle operazioni della Trump Organization non rendono facile il lavoro degli investigatori. L'Fbi ha già passato al vaglio molti degli affari internazionali del marito di Ivanka Trump. L'obiettivo è quello di verificare se la coppia possa essere soggetta a pressioni di agenti stranieri, anche dalla Cina o dalla Russia.

Data ultima modifica 02 marzo 2018 ore 16:48

Leggi tutto
Prossimo articolo