Terremoto in Messico, un'altra scossa di magnitudo 6.0

La gente in strada dopo la scossa di terremoto avvertita in Messico nello Stato di Oaxaca (Ansa)
2' di lettura

Il sisma è stato avvertito nello Stato di Oaxaca, nel sud del Paese. Ancora da verificare eventuali vittime o danni a persone e cose. Nella stessa zona sabato 17 febbraio i sismografi hanno registrato un fenomeno di intensità 7.2

Torna a tremare la terra in Messico. Una nuova scossa di terremoto di magnitudo 6.0 è stata registrata nel sud del Paese, nello Stato di Oaxaca. Inizialmente, l'agenzia sismologica statunitense Usgs aveva indicato in 5.9 il grado della scossa, ma in un secondo momento i sismografi messicani hanno elevato la magnitudo del sisma specificando che è avvenuto a una profondità di 10 chilometri con epicentro sulla costa del Pacifico. Non sono ancora disponibili informazioni su eventuali vittime o danni, ma il presidente Enrique Peña Nieto ha fatto sapere attraverso il suo profilo Twitter che è stata subito allertata la protezione civile.

I precedenti

La zona interessata è la stessa già colpita nei giorni scorsi da un sisma di magnitudo 7.2 e da una successiva scossa di assestamento di 5.8. In quell'occasione non ci sono state vittime dirette, ma 14 persone hanno perso la vita nella caduta di un elicottero che stava sorvolando la zona per individuare i danni. Due devastanti terremoti hanno colpito il Messico lo scorso 8 settembre e lo scorso 19 settembre: il primo, di magnitudo 8, ha ucciso almeno 90 persone mentre il secondo, di magnitudo 7,1, ha colpito Città del Messico uccidendo 216 persone.

Data ultima modifica 19 febbraio 2018 ore 09:45

Leggi tutto
Prossimo articolo