Parigi, violoncello da oltre un milione di euro rubato a musicista

(archivio Getty Images)
2' di lettura

La rapina subita all'uscita di casa dalla musicista Ophélie Gaillard: un uomo l'avrebbe minacciata facendosi consegnare lo strumento, fabbricato in Italia nel 1837

Rapina milionaria alle porte di Parigi: è quella subita dalla musicista francese Ophélie Gaillard, che anche via Facebook ha chiesto aiuto per ritrovare il violoncello che le è stato rubato, del valore stimato in oltre un milione di euro.

Il furto del violoncello sotto casa

E' accaduto a Pantin, comune di 50mila abitanti del dipartimento Senna-Saint-Denis, nella periferia a nord-est alla capitale francese, dove vive la donna. Gaillard, 43 anni, ha denunciato l'accaduto venerdì 16 febbraio, spiegando di essere stata minacciata la sera prima all'uscita di casa da un uomo armato di un coltello. Lo riferisce "Le Monde". La 43enne, solista di musica classica premiata nel 2003 in Francia come "rivelazione", ha detto di essere stata costretta a consegnare al malvivente, che sarebbe poi fuggito a piedi, il cellulare e la custodia contenente lo strumento musicale, risalente al XVIII secolo e del valore di circa 1,3 milioni di euro.  

Strumento italiano proprietà di una banca

Gaillard ha raccontato l'accaduto anche sulla sua pagina Facebook, chiedendo una mano per ritrovare lo strumento. "Aiuto!!! Stasera hanno rubato il mio violoncello", ha scritto giovedì 15 febbraio sul social, allegando una serie di foto dello strumento musicale, fabbricato nel 1837 a Udine dal liutaio Francesco Goffriller, e chiedendo di dare massima diffusione al messaggio. Il violoncello – spiega ancora la musicista – è "un prestito (che risale a una quindicina di anni fa, ndr) della Banca Cic" che ne è la reale proprietaria. Oltre al prezioso strumento musicale, la custodia conteneva anche l'archetto personale della solista francese, un Jean-Marie Persoit fabbricato nel 1825 circa a Parigi.  

Leggi tutto
Prossimo articolo