Madre e figlia morte in casa in Brianza: fermato fratello e zio

1' di lettura

L'uomo, 75 anni, è sospettato di avere ucciso la sorella 85enne e la nipote 55enne. I loro corpi sono stati trovati in casa, ad Ornago

C'è una svolta nelle indagini per la morte di due donne in Brianza. Paolo Villa, 75enne di Ornago (Monza), è stato sottoposto a fermo di indiziato delitto per il duplice omicidio della sorella 85 enne Amalia Villa e della nipote 55 enne Marinella Ronco, trovate cadavere nel loro appartamento ad Ornago, che dividevano con l'uomo.

Il malore

Inizialmente si era pensato alla morte naturale di una e al decesso per lo choc per l'altra, o una intossicazione di medicinali. Ma poi la sensazione che si trattasse di un omicidio ha preso sempre più corpo. Il fratello e zio delle vittime era andato in un locale dove si è sentito male ed è stato trasportato in ospedale a Vimercate (Monza). Nella tarda serata di domenica è stato dimesso per essere condotto presso il carcere di Monza. 

La scoperta dei corpi

Poiché viveva con le due donne, alcuni conoscenti sono andati nella casa comune per avvisare i familiari. Avvertendo un odore strano e non ottenendo risposta alla porta, hanno dato l'allarme. Poco dopo, la scoperta. Apparentemente non c'erano evidenti segni di violenza sui corpi, ma il loro stato di decomposizione rende difficile capirlo senza accurati esami.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"